Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie





Piatti squisiti e innovatori firmati da chef dal prestigio internazionale. Prodotti della massima qualità e con denominazione d’origine. Ricette che abbinano la tradizione popolare alla creazione artistica per offrire sapori nuovi. La rivoluzione culinaria rappresentata da maestri quali Ferrán Adriá, Arzak o Berasategui trasforma il piacere della buona cucina in un lusso per i sensi che raggiunge la sua massima espressione se assaporato in Spagna.

Raccomandata nei migliori ristoranti, elogiata dai critici più prestigiosi e richiesta da milioni di consumatori di tutto il mondo, la cucina spagnola ha sperimentato una vera e propria rivoluzione che, in pochi anni, l’ha portata ai primi posti della gastronomia internazionale. Partendo da uno stile tradizionale si è creata una cucina attuale e innovativa che vanta, come segni distintivi, la qualità dei prodotti e la creatività del cuoco.

La creazione dello chef

Lo chef si è trasformato in un professionista creativo, esattamente come un grande stilista. Per questo i piatti della nuova gastronomia spagnola sono firmati, esattamente come accade per le creazioni del mondo della moda. Chef quali Arzak, Ferrán Adriá o Berasategui appongono la propria firma su ricette quali il gazpacho di crostacei, le triglie "Gaudí", il controfiletto d’agnello al cous-cous di cavolfiore, il baccalà in salsa verde o il branzino con le capesante in cenere di porro, imitate da devoti ammiratori sparsi nei vari angoli del Pianeta.

La Spagna, culla di artisti universalmente noti, produce inoltre grandi ristoratori, frutto di una ricchezza culinaria tradizionale trasmessa di padre in figlio sui fornelli di casa e di un’originale cultura della buona tavola che, in Spagna, trasforma la necessità di alimentarsi nel piacere della gastronomia.

Ogni cuoco ha la possibilità di esercitare il proprio mestiere non come artigiano, bensì come artista. Si tratta di una tendenza innovatrice che si estende a tutte le città e regioni spagnole. Per questo, oltre ai maestri già citati, nomi quali Pedro Subijana e Andoni Luis Aduriz nei Paesi Baschi, Santi Santamaría, Carmen Ruscadella e i fratelli Rocca in Catalogna e un lungo elenco di discepoli e di nuovi ristoratori, sono i protagonisti di questa innovativa combinazione di prodotti e sapori.

La sfida della qualità

La creatività degli artisti è stata inoltre accompagnata dal lavoro e dallo spirito di emulazione di agricoltori, allevatori, pescatori, cantinieri, industriali, distributori e ristoratori, per confluire in una scommessa comune di distinzione e qualità. Le verdure, gli ortaggi, la carne, il pesce, la frutta, l’olio e i vini spagnoli sono oggi elogiati dai palati più esigenti e costituiscono la base della Dieta Mediterranea considerata oggi, senza ombra di dubbio, il non plus ultra della salute e del mangiar bene. Insomma, questa combinazione straordinaria di uomini, prodotti e ricette ha contribuito a diffondere e a consolidare il successo indiscusso della gastronomia spagnola, ritenuta una delle più gustose e sane al mondo.





Da non perdere