Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie






Localizzazione

Comunità Autonoma:
Andalusia

Andalucía


Ci sono molte buone ragioni per visitare la costa dell’Andalusia: il bel tempo, la facilità delle comunicazioni, le spiagge, la gastronomia, il carattere della gente… e il golf. La costa andalusa è diventata un luogo di riferimento per la pratica di questo sport. Per tutti questi motivi insieme, e per uno più di tutti: il clima. Le calde temperature della Spagna meridionale ne fanno una meta sempre più richiesta per giocare a golf in qualsiasi periodo dell’anno. Non invano il golf oggi è una delle attività più praticate a Malaga e Cadice, che concentrano il maggior numero di campi per metro quadrato d’Europa.

L’assenza quasi totale di piogge e di forti correnti d’aria, unita all’abituale clima temperato, invitano a recarsi sulle coste dell’Andalusia per migliorare il proprio handicap.

D’inverno in questa regione abbondano le belle giornate di sole, e le poche giornate parzialmente nuvolose non impediscono comunque di giocare a golf.

L’estate nel sud della Spagna comincia praticamente nel mese di maggio, un periodo attraente anche per un altro motivo: iniziano i corsi di apprendimento e perfezionamento di questo sport.

Le buone condizioni climatiche influiscono anche sulle caratteristiche dei campi. I terreni sono molto diversi tra loro e hanno di solito percorsi molto vari che si snodano in scenari naturali differenti, popolati da ulivi, querce da sughero, palme… Il connubio di mare e montagna, particolarmente frequente sulle coste dell’Andalusia, rappresenta un ulteriore motivo di attrazione.

Questi sono i vantaggi “naturali” del golf in Andalusia. Tuttavia non si possono tralasciare altri fattori che ne facilitano la pratica, come ad esempio lo sviluppo di un’industria parallela e complementare che rende possibile la presenza di questo turismo sportivo. Le località nelle quali si è diffuso questo sport si sono impegnate per rispondere alle necessità dei golfisti, con negozi specializzati in articoli sportivi, centri di preparazione fisica e allenamento, centri commerciali, attività di svago, parchi acquatici e di attrazioni, strutture alberghiere e residenziali che spesso stipulano accordi con i campi da golf vicini… tutto il necessario per rendere più gradevole il soggiorno di giocatori provenienti da tutto il mondo.

Inoltre, sebbene questo tipo di turismo sia normalmente esclusivo e dedicato integralmente alla pratica dello sport, resta sempre un po’ di tempo per godere dell’ambiente naturale dei campi, per visitare località vicine e spiagge, o per deliziarsi con la cucina mediterranea. Un buon esempio di tutto questo è la cittadina di Marbella, che negli ultimi anni è diventata uno dei referenti internazionali per gli appassionati di questo sport. Secondo uno studio recente circa l’80% dei turisti del golf ha visitato questa costa almeno una volta.

Mare sullo sfondo

I primi campi da golf si trovano ad Almería. Questa provincia dell’Andalusia sudorientale non è ancora molto conosciuta dai turisti stranieri. Tuttavia è caratterizzata dalla presenza di paesini di pescatori che conservano la loro essenza marinara, come San José, Mojácar e Agua Amarga, e di alcune delle spiagge più belle e selvagge della regione, come quelle di Mónsul e dei Muertos. Eppure, anche se ancora poco nota, fa già parte del circuito del golf. Offre campi in riva al mare (tutti da 18 buche), come il Golf Club Playa Serena a Roquetas de Mar, il Cortijo Grande Golf Club a Turre, il Country Club La Envia Golf a Vicar, il Golf Almerimar a El Ejido, il Golf Club Desert Spring di Cuevas de Almanzora, il Marina Golf di Mojácar e il Valle del Este Golf Club a Vera.

Mar de fondo

Mojácar è uno dei paesini più belli della costa dell’Andalusia. Situato in alto sul mare, le strette stradine imbiancate a calce richiamano le sue origini moresche. Il Valle del Este Golf Club di Vera spicca invece per gli impianti moderni, a metà tra il rustico e il raffinato, l’amabilità del personale del centro e la vicinanza al mare che tempera un clima già di per sé caldo.

La Costa del Golf

Malaga è l’anima del golf in Andalusia, in Spagna e forse anche in Europa.

La Costa del Golf

Alcuni paesini del suo litorale possiedono persino tre o quattro golf club. In tutta la provincia ci sono più di 35 campi. La fascia costiera di Malaga si estende da Nerja a Manilva, dal Guadalhorce al confine della provincia di Cadice, e il denominatore comune è la presenza di scoscese cordigliere litoranee: la sierra di Mijas, la sierra Blanca e le propaggini della Serranía.

Ad Alhaurín El Grande si trova l’Alhaurín Golf Resort, con un percorso di 18 + 27 Par 3; a Rincón de la Victoria l’Añoreta Golf, a Estepona l’Atalaya Golf & Country Club Internacional, il Paraíso Golf Club, l’Estepona Golf, il Golf Club El Coto e Los Almendros Golf Club. Sono tutti provvisti di percorsi differenti, diversificando l’offerta e aumentando le possibilità di soddisfare le necessità più diverse. A Benalmádena Costa si trova invece il Torrequebrada Golf.

Mijas è uno dei paesi che meglio è riuscito a coniugare il turismo culturale con quello sportivo. Il suo aspetto pittoresco invita a godere del golf e a sottrargli un po’ di tempo per percorrerne le strade e scoprirne le curiose tradizioni. Il paese sorge su un rilievo, mentre la costa ospita il Golf Club La Siesta, ideale per il golfista medio, il Cala Resort Campo Norte e il Cala Resort Campo Sur, con un percorso di 18 buche ciascuno, il Mijas Golf Club Los Lagos, il Mijas Golf Club los Olivos e il Miraflores Golf Club.

Il Guadalmina Golf Club Norte/Sur, in un’altra bella località, San Pedro de Alcántara, è famoso perché duro e impegnativo, perfetto per i giocatori più esperti. I fairway sono ampi e per lo più privi d’acqua, salvo Guadalmina Norte che presenta invece alcuni ostacoli d’acqua.

Ma il gioiello della corona è senza dubbio Marbella. Questa località ha ampiamente raccolto il testimone del golf e ha saputo sfruttare perfettamente la sua posizione ideale e il clima per metterli al servizio di un turismo esclusivo di golf – o familiare – di qualità.

Golf sulla costa di Cadice

Per quanto riguarda Cadice, tutti i golfisti che si rispettino la conosceranno per aver ospitato la Ryder Cup a Sotogrande nel 1997. È favorita da condizioni geografiche e climatologiche simili a quelle della vicina Malaga e possiede alcuni dei migliori campi spagnoli. L’offerta complementare poi propone attività sicuramente molto attraenti. In tutta la provincia ci sono circa 17 campi.

Golf en la Costa de Cádiz

L’Alcaidesa Links Golf Course, a Línea de la Concepción, spicca fra tutti. È uno dei campi più originali per il design scozzese e perché considerato un autentico campo di tipo “link”. A Benalup-Casas Viejas si trova il Benalup Hotel Golf & Country Club, a Guadiaro, il Golf Club La Cañada. A Chiclana de la Frontera ci sono il Golf Club Campano e il Golf Club Novo Sancti Petri, che risalta fra tutti per la presenza di 36 buche. A San Roque si trovano l’Almenara Hotel Golf, il Golf Club Valderrama, il Golf Club Reale Sotogrande e il Club San Roque.

Proseguendo con la rassegna, a Rota potremo giocare presso il Costa Ballena Golf Club, che attualmente sta ampliando gli impianti, e il Rota Golf Club. A Vejer de la Frontera, bellissimo paesino sulla sierra, dalle strade alte e scoscese, si trova il Dehesa Montenmedio Golf & Country Club. A Jerez completano l’offerta il Montecastillo Hotel & Golf Resort e il Vista Hermosa Golf Club di El Puerto de Santa María.

Continuando nuestro repaso por Rota, allí podemos disfrutar del Costa Ballena Club de Golf, que está ampliando sus instalaciones, y el Rota Club de Golf. En Vejer de la Frontera, precioso pueblo elevado sobre la sierra y calles escarpadas y altas, tenemos el Dehesa Montenmedio Golf & Country Club. Completan la oferta en Jerez el Montecastillo Hotel & Golf Resort y el Vista Hermosa Club de Golf de El Puerto de Santa María.






Da non perdere