Interno del Born, Centro di Cultura e Memoria. Barcelona © El Born CCM-Pere Virgili

Spazi di cultura alternativa a Barcellona

Indossa il tuo modello più hipster perché andiamo a Barcellona, una delle città spagnole più all'avanguardia e dove ogni giorno sembrano sorgere nuove tendenze. Si avverte l'arte nelle strade di Barcellona, piena com'è di centri di esposizione e di quartieri sempre più rinnovati come il Raval. Per questo, oltre a seguire gli itinerari «ufficiali» che ti porteranno a scoprire i suoi monumenti e musei più famosi, da qui ti proponiamo di visitare alcuni spazi più alternativi ma altrettanto interessanti. Ecco alcuni esempi, anche se ce ne puoi suggerire altri da aggiungere a quest'elenco.

Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona (CCCB)

http://www.cccb.org

È uno dei centri culturali più visitati della città. In cui è possibile assistere a esposizioni, dibattiti, festival, cinema, corsi o itinerari urbani. Il suo cortile interno, el Pati de les Dones, ospita concerti, opere teatrali e altre proposte che ti piaceranno in modo particolare nelle sere d'estate. Se desideri delle belle vedute, sali sul belvedere, dal quale si può contemplare il mare, il Quartiere Gotico o il Tibidabo. Altri spazi interessanti? La libreria o il ristorante. Come arrivare: puoi prendere le linee di metropolitana e di autobus che fermano a Universitat o in Plaça Catalunya. Curiosità: la sede attuale si trova in una chiesa del XII secolo che fu trasformata in Casa di Carità. Ti ricordiamo che accanto c'è il Museo di Arte Contemporanea di Barcellona.

Born, Centro di Cultura e Memoria

http://elbornculturaimemoria.barcelona.cat/

In quest'elenco non poteva mancare questo luogo così speciale creato in un mercato del XIX secolo con una struttura in ferro e pensato per riflettere sulla memoria locale, nazionale e degli avvenimenti che riguardano tutta l'umanità. La sua offerta culturale comprende esposizioni, concerti, laboratori e un segreto: nel sottosuolo è stato trovato un giacimenti archeologico attraverso il quale potrai immaginare come erano le strade e le case di Barcellona alla fine del XVII secolo. Puoi anche passare per lo spazio gastronomico El 300 del Born o per la libreria. Come arrivare: puoi utilizzare le linee 14, 17, 19, 39, 40, 45, 51 e 120 di autobus o scendere alle fermate della metro di Jaume I o Arc de Triomf. Curiosità: ti piacerebbe effettuare una visita guidata e sentire di aver fatto un viaggio di 300 anni nel passato? Desiderio esaudito.

Museo delle idee e invenzioni di Barcellona (miba)

http://www.mibamuseum.com/

Anche se questa proposta forse non è poi così «alternativa», ha sempre una chiara componente di invenzione e creatività. Nella tua visita al miba troverai tre spazi espositivi. Il primo, Sociedad ilimitada, mostra quel che possono immaginare alcune marche e centri tecnologici. Nel secondo spazio, Imaginarium, vedrai ogni tipo di invenzione; mentre nel terzo, Espacio Absurdo, potrai ridere con delle invenzioni senza senso. A tutto ciò va aggiunta una programmazione di visite guidate, conferenze e corsi. Come arrivare: lo troverai in pieno centro turistico, a pochi metri da Plaça Sant Jaume. La fermata della metropolitana più vicina è Jaume I. Curiosità: ti sorprenderanno e ti faranno sorridere alcune singolarità di questo museo: lavabo creativi, uno scivolo per scendere da un piano all'altro, un periscopio per farti vedere ciò che hai sotto i piedi…

Nau Ivanow

http://www.nauivanow.com/ Situato nel quartiere della Sagrera, è uno spazio di creazione e diffusione delle arti sceniche ed è pensato per promuovere i progetti dei giovani creatori. Si tratta, inoltre, di un luogo in cui gli artisti e il pubblico si incontrano per sperimentare insieme. Il suo spazio principale per le esposizioni è la sala Andy Warhol, ma dispone di altri spazi per riunioni e prove. Dispone, inoltre, di un belvedere-terrazza all'aperto dove di solito si svolgono proiezioni e di un cortile che ti risulterà particolarmente gradevole con il bel tempo. Come arrivare: se scegli la metropolitana, puoi prendere le linee 1, 5, 9 e 10 (che fermano a La Sagrera). Se preferisci l'autobus, puoi prendere le linee H8, V27, 34, 40, 62, 96 e 126. Curiosità: Nau Ivanow fa parte dell'iniziativa Fàbriques de Creació de Barcelona, che ha trasformato vari spazi in disuso in nuovi centri di cultura e innovazione. Consulta il sito web per sapere quali sono e dove trovarli.

Fondazione BlueProject

http://blueprojectfoundation.org/ Questo centro multidisciplinare si concentra sulla creazione artistica moderna e contemporanea. Visitandolo, avrai a disposizione una zona di esposizione che si divide in due spazi. Il Salotto è la sala pensata per gli artisti affermati, mentre la Sala Project scommette su progetti di giovani promesse. Che tipo di attività ci troverai? Una combinazione davvero interessante: performance, danza, musica, scultura o pittura. Qualsiasi nuova espressione artistica è la benvenuta. Inoltre, per riposare tranquillamente, puoi sempre passare un po' di tempo nel suo caffè e provare un piatto delle sue proposte culinarie vegetariane. Come arrivare: le fermate di metropolitana più vicine sono Jaume I (linea 4) e Arc de Triomf (linea 1) Curiosità: gli artisti residenti e invitati possono usufruire dello spazio conosciuto come Il Laboratorio per realizzare l'opera che hanno sempre immaginato.

Miscelánea

http://www.miscelanea.info/ Il nome non inganna. Questo spazio, che mescola generi e materie attraverso l'arte, il design e la creazione audiovisiva, può ospitare ogni tipo di manifestazione culturale. La sua programmazione, infatti, è qualificata come «distintiva e azzardata». Nella sua galleria, ogni anno, si realizzano dalle 10 alle 15 mostre, in cui ogni tre settimane creatori locali e internazionali espongono i loro lavori. Anche gli amanti della musica troveranno questo luogo interessante, poiché Miscelánea ospita performance elettroniche sperimentali, piccoli concerti e festival. Se a tutto ciò si aggiungono i corsi e i workshop e la possibilità di acquistare un souvenir nel suo negozio, possiamo affermare che la visita è più che consigliabile. Come arrivare: troverai Miscelánea nel quartiere del Raval di Barcellona, a soli cinque minuti dal Mirador de Colom. La fermata della metropolitana più vicina è Drassanes. Curiosità: Miscelánea dispone di un caffè-bar che ospita piccoli incontri e concerti acustici.

RAI-Art

http://rai.pangea.cat/es/ RAI è un'associazione assembleare che sviluppa attività volte alla trasformazione sociale, culturale ed educativa. Fra i suoi molteplici progetti troviamo RAI Art, l'area responsabile della programmazione artistica. Dispone, infatti, del Teatro della Bona Sort, due sale polivalenti e un bar associativo. La quantità di attività organizzate è più che accettabile: musica, danza, teatro, pittura, fotografia, marionette, cinema, circo ecc. Vengono proposte durante tutto l'anno dal giovedì alla domenica. Oltre alla programmazione di RAI-Art, quest'associazione realizza anche altri progetti come RAI Eficmus (uno spazio di formazione e creazione musicale) o RAI-Talleres-. Come arrivare: la fermata di metropolitana più vicina è Jaume I. Curiosità: i giovani creatori che desiderano sviluppare un progetto nell'ambito del teatro hanno a disposizione gli spazi di RAIsidencias Artísticas.


Ti sono state utili queste informazioni?



X
Spain BarcellonaSivigliaMadridMalagaCordovaLa CoruñaValenciaCadiceGranadaCantabriaCáceresMurciaAlicanteLleidaPontevedraLa RiojaCastellón - CastellóGuipúzcoa - GipuzkoaAsturieVizcaya -BizkaiaGironaLugoHuescaToledoBurgosÁlava - ArabaJaénTarragonaAlmeríaHuelvaÁvilaLeónSaragozzaSegoviaTeruelSalamancaCiudad RealValladolidBadajozCuencaNavarraZamoraPalenciaOrenseAlbaceteGuadalajaraSoriaCanarieBaleari
X
Baleares MaiorcaIbizaMinorcaFormentera
X
Canarias LanzaroteLa PalmaGran CanariaTenerifeFuerteventuraLa GomeraIsola di El Hierro