Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Sepúlveda


In barca tra le anse del fiume Duratón.




Localizzazione

Comunità Autonoma:
Castiglia e Leon

Provincia / Isola:
Segovia

Segovia


A poco più di un’ora da Madrid troverete un paesaggio incredibile: le gole del Duratón. Percorrere le acque tranquille di queste gole profonde scavate dal fiume è un’esperienza da non perdere, non solo per l’eccezionale bellezza, ma anche per il loro alto valore ecologico perché rappresentano una delle più importanti zone di riproduzione di uccelli rapaci in Europa.

Vicino a Madrid, in provincia di Segovia e a solo un’ora e venti minuti di strada, si trova il Parco naturale delle gole del fiume Duratón. Nel corso di migliaia d’anni le acque hanno scavato un impressionante canyon conformando un paesaggio unico composto da curve pronunciate, enormi precipizi e pareti che in alcuni punti arrivano a superare i 100 metri d’altezza. L’affascinante contrasto tra il colore ocra della roccia calcarea e il verde della vegetazione ripale è solo una delle sue attrattive. Questo spazio infatti costituisce un’importante riserva ambientale di uccelli rapaci e una delle più grandi zone di riproduzione di queste specie in Europa. Lasciatevi trasportare dalle acque tranquille del Duratón in questa gradevole avventura, alla scoperta di un gioiello naturale ricco di magia e di mistero.

L’ingresso del Parco Naturale si trova a Sepúlveda, dove potrete arrivare prendendo un autobus che parte da Madrid o Segovia tutti i giorni da lunedì a sabato. Una volta giunti, è bene rivolgersi all’Ufficio del Turismo per sapere quali imprese organizzano le passeggiate in barca che partono dalla vicina località di Sebúlcor, dove inizia il tratto navigabile del fiume. Dista 15 chilometri da Sepúlveda, ma non preoccupatevi se non disponete di auto per spostarvi: potrete avvisare l’impresa per telefono e verranno a prendervi per condurvi al punto d’incontro a Sebúlcor. Dopo aver formato piccoli gruppi e aver spiegato brevemente come si guida la canoa, gli istruttori vi porteranno in auto fino all’imbarcadero dove comincerà l’avventura.

L’itinerario dura circa tre ore e mezza, lungo un sinuoso percorso di 25 chilometri, con diverse soste presso i punti di maggior interesse dove l’istruttore ne approfitterà per raccontarvi la storia, la leggenda e le notizie più curiose del posto. Sarà una tranquilla passeggiata che vi permetterà di ammirare la ricca vegetazione, le spettacolari pareti rocciose, i resti del monastero della Hoz, del XIII secolo, e il maestoso volo degli uccelli rapaci. Tra le tante specie potrete avvistare grifoni, aquile reali e falchi pellegrini.

Dopo aver fatto una sosta per risalire a piedi fino all’eremo romanico di San Frutos, del XII secolo, si torna in canoa fino all’imbarcadero di partenza dove si conclude il percorso. Un ultimo consiglio: attrezzatevi per l’escursione portando acqua, qualcosa da mangiare, abbigliamento comodo, calzini e scarpe di ricambio. Nei mesi più caldi vi raccomandiamo anche un telo da mare, costume e maglietta nel caso in cui vi venisse voglia di fare un bagno. Vivete questa esperienza unica a contatto con la natura, scoprendo l’enorme bellezza e la grandiosità che questo paesaggio racchiude.




Da non perdere