Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Ibiza


Eivissa, la storia millenaria dell’isola di Ibiza




Localizzazione

Comunità Autonoma:
Baleari

Provincia / Isola:
Ibiza

Ibiza


Ibiza è famosa per le belle spiagge, i paesaggi naturali, il buon clima e, naturalmente, per l’impareggiabile vita notturna. Ma questa isola delle Baleari è stata, sin dall’antichità, oggetto del desiderio di numerose culture del mar Mediterraneo. Con un centro storico dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, il capoluogo, Eivissa, custodisce la preziosa eredità lasciata da queste civiltà.

Situata nelle Isole Baleari e bagnata da mar Mediterraneo, Ibiza vi conquisterà per molti motivi. Nel lungo elenco, il suo ricco patrimonio storico occupa un posto di rilievo: non invano ha ottenuto il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità concesso dall’UNESCO. Senza dubbio vale la pena di avvicinarsi e scoprire questo eccezionale complesso, che vi mostrerà le tracce delle differenti civiltà che si sono succedute nel tempo: dai primi insediamenti dei fenici e dei cartaginesi al periodo romano, arabo e medievale.

Questo viaggio nella storia vi porterà nel capoluogo dell’isola, Eivissa. Nella parte alta della città si estende il centro storico: l’acropoli di Dalt Vila. Passeggiando per le sue bianche stradine avrete la sensazione di percorrere un museo all’aperto, disseminato di conventi, palazzi e chiese. Dalt Vila è circondata da favolose mura di cinta edificate nel XVI secolo, che rappresentano una testimonianza unica dell’architettura militare e dell’estetica del Rinascimento. Questo modello di costruzione rinascimentale, di grande bellezza e semplicità, avrebbe avuto un notevole influsso sulle fortificazioni coloniali erette nel Nuovo Mondo.

In cerca del passato

Il Portale di Ses Taules è l’entrata principale delle mura di cinta di Dalt Vila, dove potrete ammirare alcuni dei monumenti più emblematici di Eivissa. È il caso della Cattedrale del XIII secolo che da allora, attraverso successive ristrutturazioni, ha integrato nel tempo diversi stili artistici, secondo il gusto di ogni epoca; il Comune, che occupa gran parte delle stanze di un antico convento domenicano; la Chiesa di Santo Domingo, che spicca all’esterno per la serie di cupole del chiostro; o ancora il complesso dell’Almudaina, una fortezza araba ancor più antica delle mura rinascimentali, che dall’alto del Maschio vi offrirà magnifiche vedute sul porto della città e la parte meridionale dell’isola.

Il percorso attraverso Dalt Vila deve prevedere inoltre una sosta presso il Museo Archeologico: la sua ricca collezione consente di conoscere il passato di Ibiza e le diverse culture che si susseguirono dalla preistoria al medioevo. Il museo ha un’altra sede nella parte bassa della città, la necropoli punica di Puig des Molins. Questo luogo, ottimamente preservato, custodisce circa 3000 tombe sotterranee o ipogei, ed è considerato il complesso funebre più importante del Mediterraneo occidentale. E se vi resta tempo, non esitate a visitare il sito archeologico di Sa Caleta, esempio unico di urbanismo fenicio con resti che risalgono al VII secolo a.C.

A Ibiza troverete acque cristalline, spiagge di sogno, affascinanti spazi naturali e un ambiente incredibile. Ma anche un prezioso patrimonio monumentale, non volete scoprirlo?




Da non perdere