Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Racconti familiari in Castiglia e León




Localizzazione

Comunità Autonoma:
Castiglia e Leon

Provincia / Isola:
Zamora

Zamora


  Castiglia e León è una regione che offre così tanto da vedere che sarà facile renderla interessante agli occhi dei più piccoli. Vi sveliamo alcune delle sorprese che questa regione vi può offrire, perché i bambini possano vivere la visita come una favola in famiglia.

Una leggenda ad Avila

Tanto tempo fa, su queste mura che proteggevano la città, le guardie vigilavano dall’alto i nemici… così può cominciare il racconto di Avila. I bambini con spirito d’avventura immagineranno immediatamente le battaglie, e la loro immaginazione sarà ulteriormente stimolata assistendo a una delle visite animate da attori che si organizzano presso le mura di Avila. La provincia ospita, inoltre, il Parco Regionale della Sierra di Gredos, un ambiente naturale perfetto per il divertimento. Qui troverete un parco di avventure dove i bambini potranno giocare come scoiattoli: potranno arrampicarsi sugli alberi o lanciarsi con il flying-fox. Inoltre, nelle case del Parco della Sierra di Gredos e della Valle di Iruelas impareranno davvero tanto sulla natura e, con un po’ di fortuna, potranno vedere capre ed enormi avvoltoi monaci.

Un viaggio nel tempo a Burgos

Tanto, tanto tempo fa, vivevano qui i primi uomini che abitarono in Europa… e questo, come in un viaggio nel tempo, lo scoprirete nel Parco di Atapuerca dove, oltre a visitare un villaggio dell’Età del Bronzo, i più piccoli potranno imparare ad accendere un fuoco. Ma se c’è qualcosa che richiama l’attenzione dei bambini, sono le storie del cinema, allora proponetegli di essere come Robin Hood e lanciare frecce tra gli alberi in un parco di avventure.

Il castello dei templari di León

C’era una volta un castello di templari dove vivevano uomini potenti che lottavano per il bene… e sarà il più piccolo il primo che vorrà visitare il castello dei templari di Ponferrada. E la reazione sarà sicuramente la stessa con le grotte di Valporquero. Dovrete solo raccontare come si formano le stalattiti e come queste sembrano le lacrime della grotta. A León è obbligatoria la visita della Cattedrale e del Museo dell’Arte Contemporanea della Castiglia e León. Nella prima, potrete sfidate i bambini a contare i colori delle vetrate, mentre il museo gli piacerà sicuramente, perché troveranno pochi edifici così colorati.

Assistere alla nascita di una cicogna a Palencia

A Palencia avrete l’opportunità unica di assistere in diretta, attraverso i monitor del Centro di interpretazione della cicogna bianca, alla nascita di piccolo di cicogna. Quest’esperienza risveglierà sicuramente nei più piccoli il desiderio di imparare di più sui volatili. E non perdetevi la laguna della Nava, dove potrete trovare oche e albanelle. Altre due opzioni interessanti per i bambini possono essere la visita dell’accampamento Pisoraca e del castello di Ampudia. Nel primo, impareranno cose sulla vita di un accampamento romano grazie a un’esposizione partecipativa, dove è possibile toccare con mano quasi tutto. Nel secondo, si divertiranno con l’esposizione di giocattoli antichi.

I misteri di Salamanca

In questa città esistono luoghi le cui pareti nascondono messaggi segreti e solo coloro che prestano molta attenzione possono scoprirli. Ci sono una rana, un astronauta… e durante la visita delle Cattedrali o dell’Università di Salamanca i bambini rimarranno assorti davanti a queste figure scolpite. Un altro luogo in cui potrete divertirvi interpretando messaggi segreti è l'insediamento di Yecla la Vieja, dove si trovano incisioni rupestri. In questa zona potrete inoltre percorrere l'Itinerario delle fortezze, che vi permetterà di imparare molto sul Medioevo e persino di vestirvi come dei crociati.

Una favola con delle principesse a Segovia

C’era una volta una principessa che viveva in cima a una torre, e aspettava che il suo principe la venisse a salvare… e le bambine cercheranno, dalla cima dell’Alcázar di Segovia, il luogo da dove potrebbe arrivare il principe in groppa al suo destriero. Ma a Segovia c’è molto di più. I bambini resteranno impressionati dall’acquedotto, soprattutto quando sapranno che venne costruito completamente a mano, e che persino le enormi pietre della parte superiore vennero collocate manualmente. Se visitate Segovia nel mese di maggio, potrete assistere al Festival del teatro dei burattini nelle strade della città. Altre opzioni sono la visita del Museo dei giocattoli antichi di Sepúlveda, con i quali giocavano i nonni quando erano bambini, o, se siete fortunati, potrete incontrare Bambi nei campi di San Ildefonso e Riofrío.

Soria: qui ci sono i dinosauri!

Se dite ai vostri bambini che visiterete un luogo in cui hanno vissuto i dinosauri penseranno che state scherzando, ma quando vedranno le enormi impronte, non vorranno più andare via. Lungo l’Itinerario delle Icnita si trovano 14 siti che vi permetteranno di visitare il mondo dei dinosauri.

Una Valladolid pensata per i bambini

In provincia di Valladolid le proposte per i più piccoli sono davvero tante, e si divertiranno tantissimo giocando. Ad esempio, c’è il Parco dei sei sensi, con giochi d’acqua, d’apprendimento e d’avventura, accessibile a tutti. Si tratta di un parco tematico differente, basato sul gioco e molto divertente. Per continuare a imparare e divertirsi, potrete visitare il Museo delle ville romane e il Museo del pane. Il primo possiede un piccolo parco tematico dove i bambini saranno come romani, mentre nel secondo si sentiranno adulti imparando a fare il pane.

Navigare tra le scogliere a Zamora

Negli Arribes di Zamora navigherete in acque molto tranquille, circondati da un paesaggio particolarmente singolare. Gli Arribes sono ripide e impressionanti scogliere che possono essere ammirate dal fiume. Ma le opzioni per godersi la natura in famiglia sono davvero tante a Zamora: dal tiro con l’arco o la mountain bike, al birdwatching nelle lagune di Villafáfila agli sport nautici nel lago di Sanabria.





Da non perdere