Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




La Costa Dorada, i mille contrasti del Mediterraneo




Localizzazione

Comunità Autonoma:
Catalogna

Provincia / Isola:
Tarragona

Tarragona


Arte, storia, natura, sport, divertimento e, naturalmente, mare. State cercando una destinazione che riunisca tutti questi ingredienti? La troverete in Spagna, sulla Costa Dorada (Catalogna). Situata tra mare e montagne, questa terra è ricca di vita e di contrasti. Qui potrete godere del sole e del calore della Spagna. E se desiderate conoscere la cultura spagnola, le vostre aspettative saranno sicuramente soddisfatte.

La Costa Dorada è una delle principali destinazioni del Mediterraneo. 216 chilometri di spiagge ampie e tranquille che si estendono sul litorale in provincia di Tarragona, nella Spagna settentrionale. Il viaggiatore in cerca di sole e mare, troverà molto di più: un paesaggio ricco di contrasti dove è impossibile annoiarsi. Montagne e natura, sport e cultura, arte e intrattenimento... Il ventaglio di proposte della Costa Dorada è ampio e in grado di soddisfare tutti i gusti.

Un mare di alternative

La varietà è un tratto predominante di questa regione costiera e non è necessario percorrere lunghe distanze per scoprirne le molteplici possibilità. Preferite posti tranquilli o centri turistici animati? La scelta

è vostra. Ci sono piccoli borghi marinari, la cui principale attività continua a essere la pesca e dove lo stile di vita è rimasto immutato nei secoli. Nelle immediate vicinanze sorgono località come Calafell, Torredembarra e Cambrils, con un autentico sapore medievale e un importante retaggio storico. E ancora, centri urbani provvisti di tutti i servizi e i comfort, con spiagge animate giorno e notte. È questo il caso di Salou, meta ideale anche per le famiglie, per la presenza del parco tematico di Port Aventura.

Se invece preferite l'attività fisica e lo sport, non preoccupatevi, la Costa Dorada offre ancora una volta tante ottime alternative. Potrete fare immersioni, praticare windsurf, sci nautico e un'infinità di altre attività presso numerose strutture e porti turistici. Golf, cicloturismo e trekking nell'entroterra offriranno a loro volta momenti piacevoli a contatto con la natura.

Capricci della natura

La Costa Dorada riserva numerose sorprese agli amanti della natura, con una varietà di paesaggi di grande valore ecologico. Tra questi spicca, nelle vicinanze della località di Amposta, il Delta dell'Ebro. È interessante sapere che quest'area è la seconda zona umida più importante della Spagna, un vero paradiso ornitologico con oltre 300 specie censite. Vi consigliamo di percorrerla tranquillamente in barca, seguendo un itinerario che porta fino alla confluenza con il mare. Gli amanti della montagna e delle alte vette potranno avvicinarsi al massiccio di Tortosa-Besseit, dichiarato Riserva Nazionale di Caccia e punto di avvistamento di numerosi rapaci. Dalla cima più elevata, nelle giornate più limpide, è possibile godere di una veduta privilegiata che spazia dai Pirenei alle isole Baleari.

Da non perdere la visita di grotte, come le "Meravelles” di Benifallet, dalle forme capricciose; quella di Font Major, a Espluga de Francolí, una delle più lunghe al mondo con 3590 metri di estensione, o le grotte di Ulldecona, le cui pitture rupestri, risalenti a 8000 anni fa, sono state iscritte nell'elenco del Patrimonio Mondiale.

Lo splendore della storia

Recarsi sulla Costa Dorada significa sicuramente avere l'opportunità di scoprire un retaggio artistico e culturale di enorme valore. Per cominciare, bisogna visitare la città di Tarragona, il cui complesso storico di origine romana è Patrimonio Mondiale. Le mura che cingono il centro storico, erette nel III secolo a. C., segnano il percorso dell'itinerario archeologico, con l'anfiteatro romano, il circo... e il mare sullo sfondo. Da non perdere la visita alla necropoli paleocristiana, il complesso funerario più importante del Mediterraneo occidentale per la varietà delle sue sepolture.

Una proposta attraente è quella che abbina il mare a escursioni nell'entroterra. In alcune località, come Reus e Amposta, si possono ammirare esempi di architettura modernista. Ma vale la pena di addentrarsi anche nella provincia per visitare i monasteri di Santes Creus e di Poblet, due eccellenti esempi di abbazie cistercensi del XII secolo. Il complesso di Poblet è stato iscritto nell'elenco del Patrimonio Mondiale e integra anche un palazzo-fortezza.

Cultura, arte, sport, mare, natura... Sono molti i motivi per visitare la Costa Dorada. Possiamo solo raccomandarvi una cosa: venite a vederli con i vostri occhi!