Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Castelli della Catalogna: edifici ricchi di vita




Localizzazione

Comunità Autonoma:
Catalogna

Cataluña


Ci sono molti modi diversi per visitare e conoscere la Catalogna. Vi proponiamo di scoprirla attraverso i suoi castelli d’origine medievale, che sono disseminati in tutta questa regione della Spagna nord-orientale, dai Pirenei al mar Mediterraneo. Ci sono numerosi itinerari, alcuni di essi guidati. Questa volta vogliamo presentarvene due: l'itinerario dei Castelli di Lleida e l’itinerario dei templari a Tarragona. Prendete nota.

Signori feudali, belle donzelle e valorosi soldati abitarono nel medioevo questi castelli che, secoli dopo, aprono per voi le loro porte e i cancelli. In Catalogna ci sono circa 600 fortezze risalenti a questo periodo storico, molte delle quali si possono visitare tutto l’anno.

Seguendo il percorso attraverso i castelli di Lleida, una provincia con numerose fortezze e che, per questo motivo, è conosciuta come "la Castiglia della Catalogna", troverete Montsonís, Montclar, Florejacs, Pallargues, Vicfred e Mur: le fortezze che compongono questo itinerario guidato. Durante la visita scoprirete le abitudini e lo stile di vita in epoca medioevale, la storia di queste costruzioni e numerosi aneddoti. Ma non è tutto: se lo desiderate potrete partecipare ad attività culturali che vanno da concerti di musica a corsi e laboratori, conferenze, giornate medievali e gastronomiche. Potrete anche alloggiare in uno dei castelli di pietra oggi trasformati in hotel di lusso o ristoranti. Presso gli uffici del turismo potrete ottenere informazioni esaustive su orari, prezzi e itinerari guidati.

Tarragona, terra di templari

Più a sud, a Tarragona, vi attende l’Itinerario dei templari. Quest’ordine militare, il cui fine era proteggere i viaggiatori in pellegrinaggio verso la Terra Santa durante il medioevo, lasciò in questa zona un’eredità importante. Recatevi a Miravet, un paesino sulle rive del fiume Ebro, in cui l’imponente castello domina il paesaggio. La fortezza fu l’ultimo baluardo dei cavalieri templari in Catalogna a cedere nel XIV secolo ed è uno dei migliori esempi dell’architettura militare medievale catalana. Percorretene le stanze e le mura di cinta, i torrioni e le torri di vedetta, e lasciate che la vostra immaginazione vi trasporti ai tempi di re e guerrieri. Salite sul punto più alto, da dove potrete contemplare un bellissimo panorama. Nel mese di agosto questo castello diventa scenario della rappresentazione teatrale L’assedio di Miravet, che commemora il leggendario assedio di otto mesi che sopportarono i templari prima di arrendersi e consegnarsi al re Giacomo II.

A meno di 40 chilometri, a Tortosa, sorge un’altra fortezza templare, oggi trasformata in Parador de Turismo: il castello di La Suda. Da qui potrete ammirare la città e i bellissimi dintorni del fiume Ebro. Approfittatene per percorrere il centro storico e vedere la Cattedrale o il complesso del Palazzo Episcopale. Ma ci sono ancora tanti altri castelli lungo la Costa Dorada. Lo vedrete a Ulldecona, la cui fortezza rappresenta un bell’esempio dell’architettura militare; a Tamarit, con una fortezza che dalla cima di un promontorio si affaccia sul mare; ad Altafulla, o a Torredembarra, con un bel castello rinascimentale del XVI secolo.





Da non perdere