Cascate: quando l’acqua diventa spettacolo



In Spagna la presenza di rilievi, montagne e numerosi fiumi offre l’opportunità di assistere in luoghi inattesi a spettacoli naturali di grande bellezza: le cascate. Volete scoprirle? Vi presentiamo alcuni dei salti d’acqua più sorprendenti della Spagna.

Il Pozo de los Humos, in provincia di Salamanca, si trova all’interno del parco naturale delle Arribes del Duero. Vi si accede dalla località di Pereña, lungo un sentiero segnalato che conduce al belvedere del Pozo de los Humos. La discesa lungo la cascata tuttavia può essere pericolosa, perché le rocce sono sempre bagnate e scivolose.

La Cimbarra fa parte del bacino del fiume Guarrizas e si trova all’interno del parco naturale di Despeñaperros, in provincia di Jaén. Vi si accede dalla località di Aldeaquemada, lungo una strada che si può percorrere in auto per circa 2 chilometri. A pochi metri si trova il belvedere della cascata da dove si può godere delle migliori vedute su questo impressionante salto d’acqua.

Il Salto del Nervión, al confine tra Álava e Burgos, appartiene allo spazio naturale della sierra di Orduña. Per vederlo da vicino bisogna percorrere un sentiero di terra battuta lungo 3,5 chilometri che, partendo dal passo di Orduña, porta direttamente al belvedere del Nervión, costruito di fronte a questa spettacolare cascata dove il flusso d’acqua che si precipita nel vuoto sembra disintegrarsi in vapore ascendente prima di arrivare a terra.

Sui Pirenei in provincia di Huesca, nello spazio naturale della valle di Benasque e a pochi metri dalla strada che sale verso Hospital de Benasque, si trova Aigüespases. Si consiglia di visitarla in primavera o all’inizio dell’estate, quando la portata è al massimo grazie al disgelo delle zone più elevate.

Ancora a Huesca, nel parco nazionale di Ordesa, si trova la cascata detta Coda di Cavallo, accessibile dalla strada che collega il paese di Torla con la Prateria di Ordesa, e dopo attraverso il sentiero che conduce al rifugio di Góriz. Si trova a circa sette chilometri dalla Prateria e, a piedi, ci vogliono tre ore per arrivare alla base di questa spettacolare cascata nella quale l’acqua si precipita sulle rocce aprendosi in un ampio ventaglio.

Linarejos si trova in provincia di Jaén, nel parco naturale delle cordigliere di Cazorla, Segura e Las Villas, e si tratta di una delle cascate più singolari dell’Andalusia. Situata vicino al villaggio di Vadillo-Castril, vi si accede dalla pista che risale verso Nava de San Pedro. Da questo accesso sul margine roccioso dello stretto canyon della Cerrada del Utrero, si arriva alla cascata in poco più di mezz’ora. Conviene visitarla durante il periodo delle piogge (alla fine della primavera o all’inizio dell’inverno) perché in estate generalmente è secca.

Nella valle di Arán (Lleida), alla fine della strada di accesso all’Artida de Lin da Es Bordes, sorprende il rumore delle acque della cascata di Uelhs deth Joeu, dove il flusso d’acqua si distribuisce in un’interminabile successione di piccoli salti d’acqua tra le rocce. L’itinerario, lungo nove chilometri, è ben segnalato.

I Chorros del fiume Mundo si trovano nella sierra di Alcaraz, in provincia di Albacete (Castiglia-La Mancia). Vi si accede dalla località di Riópar, andando verso la Casa della Noguera, dove si trovano un’area di svago e l’inizio del sentiero che conduce all’anfiteatro roccioso dove le acque si precipitano formando i famosi Chorros.

La provincia di Cuenca, e in particolare l’agreste Serranía, racchiude la sorgente del fiume Cuervo. Vi si accede facilmente dalla zona di svago allestita nelle vicinanze. Dista solo dodici chilometri dal pittoresco paesino di Tragacete. Questa cascata è spettacolare non tanto per la portata dell’acqua quanto per le forme a cui dà vita, frammentandosi come una tenda mentre scivola sul muschio che riveste le rocce.

Sul massiccio orientale della sierra di Gredos, in provincia di Avila, si trova l’impressionante cascata della gola di Iruelas, all’interno dell’omonima riserva naturale. Nasce dal corso d’acqua che scorre a fondo valle, affluente a sua volta del fiume Alberche. Vi si accede facilmente dalla strada che collega il centro di turismo rurale di Las Cruceras con il passo di Casillas.





Da non perdere