Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Localizzazione

Comunità Autonoma:
Navarra

Provincia / Isola:
Navarra

Navarra
Tipo di itinerario:
Monumentale

La memoria della pietra

Questo itinerario ripercorre alcuni luoghi significativi dell'antico Regno di Navarra. Fortezze, castelli e palazzi ne testimoniano il valore storico, mentre i prodotti della terra (verdure e ortaggi delle pianure e vini di Valdorba, Olite e Artajona) offrono al visitatore la possibilità di degustarne la splendida gastronomia.

Leggi tutto

Questa magnifica proposta per un intero fine settimana comincia dalla città di Tafalla. Notevole l'architettura civile del centro storico, con edifici come i palazzi del Marchese di Feria (neoclassico, sec. XVIII) e dei Mencos, conti di Guenduláin (secc. XVII-XVIII), come pure la chiesa di Santa María (secc. XVI-XVIII).
Prenderemo quindi la strada che, 10 chilometri più avanti, conduce alla località medievale di San Martín de Unx, per visitare la chiesa di San Martín de Tours, di origine romanica, rimaneggiata in epoche successive. 8 chilometri ci separano da Ujué, complesso urbano medievale presieduto dalla chiesa fortezza romanica di Santa María la Real.
Abbandonata la sierra di Ujué, giungeremo sulle rive del fiume Aragón, a 25 chilometri di distanza lungo la strada per Carcastillo. A 2 chilometri da questa cittadina sorge il monastero cistercense di La Oliva, un complesso cinto da mura di origine romanica (fine del XII secolo), con dipendenze, chiostri e cortili in stili diversi: proto-gotico cistercense, gotico e barocco (XVIII).
A 12 chilometri si trova Rada, villaggio medievale cinto da mura, abbandonato nel XV secolo. Qui potremo visitare i resti del castello (secc. XII-XIII), un torrione, le mura di cinta e la chiesa di San Nicolás, vicino agli attuali scavi archeologici.
Ritornando sulla stessa strada, a circa 4 chilometri, a Caparroso, gireremo verso Tafalla. 10 chilometri più avanti, una deviazione ci condurrà presso la Riserva Naturale della Laguna di Pitillas, la zona umida più estesa della Navarra. Il suo osservatorio ornitologico è un punto perfetto per l'avvistamento di uccelli.
Proseguendo lungo il nostro itinerario, torneremo alla deviazione per Pitillas e, 5 chilometri dopo, arriveremo nella cittadina di Olite, presieduta dal Palazzo Reale, antica residenza dei sovrani della Navarra.
Il "palazzo vecchio", attuale Parador Nacional de Turismo, è quello che resta del primitivo palazzo proto-gotico del XIII secolo. Risale allo stesso periodo la chiesa di Santa María la Real, (antica cappella). Il "palazzo nuovo", in stile gotico (secc. XIV-XV), è uno degli esempi più importanti dell'architettura civile medievale di tutta la Spagna. A Olite merita una visita anche la chiesa di San Pedro (secc. XIII-XIV). Questa località è ancora più affascinante nei mesi di luglio e agosto, in occasione del Festival di Teatro Classico e delle Feste Medievali di Olite.
Presso il Centro Esposizioni della Vigna e del Vino in Navarra, sempre a Olite, è possibile conoscere il territorio vinicolo attraversato dal nostro itinerario, protetto dalla Denominazione d'Origine dei vini della Navarra. E nel mese di settembre potremo partecipare alla Festa della Vendemmia.
Vi raccomandiamo di inserire nel programma altre due deviazioni, dove potrete anche visitare qualche cantina. Una, verso Artajona (11 chilometri da Tafalla), per vedere il "Cerco de Artajona", spazio medievale cinto da mura (secc. XI-XIV), la chiesa gotica di San Saturnino (sec. XIII) e, a soli 4 chilometri, la zona archeologica dei Dolmen del Portillo de Enériz e della Miniera di Farangortea, dell'Età del Rame (III millennio a.C.).
Un'altra escursione interessante è quella di Valdorba, terra di vini eccellenti e di chiese ed eremi romanici, tutti da 5 a 20 chilometri di distanza da Tafalla. Vale la pena di visitare le chiese di San Juan Bautista (Eristain), di San Martín de Tours (Orísoain) e dell'Asunción (Olleta), e gli eremi di San Pedro ad Vincula (Echano) e del Cristo (Catalain).

Chiudi



Attività


Percorso


Da non perdere