Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Montilla


Itinerario enoturistico di Montilla-Moriles



Dati di contatto

AVINTUR - Asociación para la promoción del Turismo del Vino
Calle Capitán Alonso de Vargas 3, Casa del Inca
14550  Montilla, Cordova  (Andalusia)
AVINTUR - Asociación para la promoción del Turismo del Vino
info@rutadelvinomontillamoriles.com
http://www.rutadelvinomontillamoriles.com
Tel.:+34 957652354
Fax:+34 957652428

AVINTUR - Asociación para la promoción del Turismo del Vino


Descrizione

I vini di Montilla-Moriles hanno contribuito ad accrescere il prestigio e il ruolo dell’Andalusia nello scenario internazionale. Devono la loro attuale fama alla storica tradizione vinicola e ai lunghi anni di invecchiamento. L’itinerario enoturistico di Montilla-Moriles offre l’opportunità di carpire i segreti di questa complessa attività, che costituisce un veicolo di identità per tutta quest’area della provincia di Cordova. Si potrà scoprire la vasta gamma di vini, praticando il delizioso rito delle tapas, un piacere unico e inimitabile. È anche possibile godere delle altre attrazioni locali, tra cui l’inestimabile patrimonio monumentale e la squisita gastronomia.

I vini dell'itinerario

Nel territorio di Montilla-Moriles si produce una vasta gamma di vini, tra cui si segnalano le varietà: giovane, fino, amontillado, oloroso, palo cortado, moscatel e Pedro Ximénez (uno dei più famosi). Troverete vini perfetti da abbinare a tapas o dessert e per accompagnare salumi o pietanze a base di pesce e frutti di mare. È possibile percepirne le mille sfumature grazie alla vasta scelta di vini che spaziano dai freschi e secchi a quelli dolci e fruttati, dal colore pallido quasi trasparente a tonalità dorate e nocciola, da aromi delicati a fragranze speziate… Inoltre è possibile vedere come servono il vino i popolari venenciadores andalusi, uno spettacolo unico.

Cosa offre la zona

Le tapas: una tradizione gastronomica informale che vi permetterà di assaporare manicaretti e prodotti tipici di Cordova.

Allegre feste popolari, come il Festival dei Cortili di Cordova o la Festa della Vendemmia di Montilla, dove potrete assistere alle attività più diverse, da corse di cavalli alla pigiatura dell’uva secondo metodi tradizionali.

Spettacoli di flamenco. L’impressionante complesso monumentale di Cordova, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e presieduto dalla magnifica Moschea.

Località con interessanti edifici storici come, ad esempio, il castello di Lucena, quello di Montemayor o le case nobiliari di Fernán Núñez e Aguilar de la Frontera.

La cosiddetta “Rete Vinaria”, una serie di spazi turistici concepiti per farvi conoscere meglio la cultura, la gastronomia e la natura di questo territorio:

Musei: in quello della Campiña, a Fernán Núñez, troverete un centro all’aperto realizzato con le donazioni dei cittadini e un’esposizione di sculture; in quello della Ceramica, nella Rambla, ammirerete una collezione distribuita tra un torrione del XV secolo e un edificio contemporaneo.

Centri di svago e tematici: la Carta dei Paesaggi, ad Aguilar de la Frontera, che nel suo castello ospita un centro polifunzionale con un teatro, eventi dedicati al mondo del vino e un belvedere. Imprescindibile a Montilla la visita a Envidarte, Centro d’Arte Contemporanea e Vino: un punto di riferimento per i nuovi creatori. E a Lucena troverete l’Olivino Centro Enogastronomico, dedicato alla gastronomia di Cordova, con un ristorante panoramico.

Storia: fate un viaggio nel passato visitando la Villa Romana Fuente de Álamo, a Puente Genil. Scoprirete un sito che custodisce questa antica fattoria ben preservata, dedicata alla produzione di olio e vino.

Informazioni e interpretazione: presso il Centro Informazioni Permanente di piazza delle Tendillas a Cordova, vi forniranno informazioni utili sulla Rete Vinarea. E presso il Centro di Interpretazione Memorie del Vino, a Montemayor, potrete conoscere la storia e la cultura dei vini di questo itinerario.

Per ulteriori informazioni, non esitate a rivolgervi a qualsiasi ufficio turistico.

Come arrivare

L’itinerario enoturistico di Montilla-Moriles si estende nella Spagna meridionale, in Andalusia, nel territorio compreso tra i fiumi Genil e Guadajoz in provincia di Cordova. Chi viaggia in aereo può raggiungere comodamente la destinazione finale perché gli aeroporti internazionali di Siviglia e Malaga sono situati a poco più di un’ora in auto. Anche il collegamento ferroviario è eccellente: il treno ad alta velocità (AVE), permette di arrivare a Cordova da Madrid in un’ora e 45 minuti, e da Siviglia in soli 40 minuti. In auto la superstrada A-4 giunge a Cordova da Madrid (394 chilometri) e da Siviglia (142 chilometri), immettendosi nella A-45 che porta alle altre località dell’itinerario.

Servizi




Città enoturistiche

L’itinerario attraversa le seguenti località: Alcázar de San Juan, Pedro Muñoz, Socuéllamos, Tomelloso, Villarrobledo, Campo de Criptana e San Clemente. Da molti anni, la vita e le tradizioni di queste località sono profondamente segnate dal vino e dal ruolo che ha ricoperto nella cultura. Scoprirà un paesaggio unico e suggestivo, punteggiato da mulini a vento che si ergono tra enormi distese coperte da vigneti e solcato dalla Ruta de Don Quijote, il “corridoio ecoturistico” più grande d’Europa, straordinario custode di un inestimabile patrimonio artistico. La cartina di dettaglio, qui riportata, mostra le località attraversate dall’itinerario enoturistico della Mancia.