Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie





Come ordinare tapas e dove?

Le tapas sono esposte al bancone di molti bar-ristoranti dei centri storici delle località spagnole. Nel nord della Spagna, le tapas o pinchos si prendono direttamente al bancone. Quando si finisce e si decide di lasciare il locale, si deve dire al cameriere quante tapas e quante bevande si devono pagare. In alcune città come Madrid si deve dire al cameriere che si vuole prendere una tapa e si paga alla fine.

Top


Qual è la paella migliore?

La paella è un piatto originale del Levante spagnolo e consiste in un piatto a base di riso, cotto in una padella dal diametro molto ampio e poco profonda (la paella). Al riso si aggiungono alcuni dei seguenti ingredienti: ortaggi, pesce, frutti di mare e carne. A seconda degli ingredienti utilizzati si creano diversi tipi di paella. In origine la paella era un piatto modesto e per elaborarla si utilizzavano gli ingredienti disponibili a seconda dell’epoca dell’anno (verdure, selvaggina, lumache, frutti di mare difficili da vendere, ecc.) e in occasioni speciali, il pollo.
In una buona paella ci devono essere sempre gli ortaggi freschi (fagioli della varietà garrofó, se possibile, carciofi, peperoni, ecc.) e gli ingredienti menzionati sopra. La paella migliore non è quella che contiene più ingredienti, ma quella che li mette insieme con maggior coerenza. Inoltre, è necessario cuocerla con attenzione e utilizzare un riso di qualità, in grado di assorbire i sapori degli ingredienti utilizzati.

Top


Quali sono i frutti tipici della Spagna?

Il clima mediterraneo della Spagna permette una produzione di frutta molto variata. In ogni epoca dell’anno c’è sempre almeno un frutto che si trova nel punto ideale di maturazione, quando può offrire tutte le vitamine.
In primavera abbonda la frutta con nocciolo: ciliege, prugne, pesche, albicocche, pesche platicarpa, ecc. Troviamo inoltre fichi fioroni, fragole, angurie e meloni.
In estate, oltre a pesche, anguria e melone, maturano i frutti di albero, come mele e pere, presenti in numerosissime qualità. È anche il momento di uva, lamponi, fichi, ecc.
In autunno, oltre a melagrane, mele cotogne, uva e fichi, maturano gli agrumi, soprattutto arance e mandarini. Sono inoltre disponibili alcuni frutti tropicali come la cherimolia, il mango, la papaya e la guayaba.
L’offerta di agrumi continua per tutto l’inverno (risultano molto indicati per combattere i raffreddori, per l’alto contenuto di vitamina C). E ancora: uva, meloni, pere tardive e precoci, saporite fragole.br

Top


Quanti tipi di prosciutto esistono in Spagna?

Il prosciutto è l'estremità posteriore del maiale, opportunamente trattata e sottoposta ad un processo di stagionatura, durante il quale sviluppa aromi e sapori propri.
Esistono diversi tipi di prosciutto. Quello di qualità eccelsa proviene dal maiale iberico alimentato a ghiande (puro de bellota) , che si lascia stagionare per almeno diciotto mesi a temperatura ed umidità adeguate.
Esistono anche prosciutti di maiali iberici incrociati, di maiali di razze precoci, alimentati con mangimi e lasciati stagionare per un periodo più breve, proposti con i nomi di: pata negra, recebo, ibéricos de pienso, serrano, de bodega, ecc. La qualità di questi prosciutti può essere buona, e di fatto lo è spesso, può essere anche molto buona, ma non arriverà mai al livello del genuino jamón ibérico puro de bellota. Questo tipo di prosciutto è protetto da quattro Denominazioni di Origine diverse (Dehesa de Extremadura, Sierra de Huelva, Guijuelo (Salamanca) e Los Pedroches) che ne garantiscono la qualità.

Top


In cosa consiste il “menù del giorno” e quanto costa?

Il “menù del giorno” è composto da un primo piatto a scelta tra varie possibilità, un secondo piatto anch’esso a scelta e dessert o caffè. Comprende anche una bevanda, che di solito è vino della casa, birra, una bibita gassata o acqua.
Il prezzo del menù non cambia, indipendentemente dai piatti scelti. Può oscillare fra i 9 e i 15 euro.

Top


In che consiste la dieta mediterranea?

Dieta spagnola è sinonimo di dieta mediterranea. Questa consiste in una combinazione tra una certa forma di alimentazione e altri fattori legati alla cultura mediterranea (vita più tranquilla, riposo pomeridiano, esercizio, ecc.).
La dieta mediterranea non corrisponde ad un concetto strettamente geografico. Ad esempio, vengono inclusi il Portogallo e le Canarie, anche se non si affacciano su questo mare.
Sebbene i vantaggi di questa dieta siano assolutamente accertati, non per questo dobbiamo ritenere che si tratti di una specie di "dieta panacea" che va bene per tutto. Quello che si può senz'altro concludere è che la dieta mediterranea presenta aspetti molto benefici per la prevenzione non solo delle malattie cardiovascolari, ma anche di altre patologie, tra cui si possono probabilmente includere alcuni tipi di neoplasie.
La dieta mediterranea consiste nel consumare:
MENSILMENTE: Carne rossa (4 porzioni)
SETTIMANALMENTE: dolci, uova, patate e pollo / carne bianca (3 porzioni), olive, legumi e frutta secca (3-4 porzioni), pesce (5-6 porzioni).
QUOTIDIANAMENTE: Latte e derivati (2 porzioni), olio di oliva come principale fonte di grassi, frutta (3 porzioni), verdura (6 porzioni), cereali, pasta e riso integrale (8 porzioni), vino con moderazione (se non è controindicato) e attività fisica.  

Top


Quali sono i benefici per la salute dell’olio d’oliva spagnolo?

L’assunzione di olio d’oliva attraverso una dieta equilibrata produce una riduzione del livello di colesterolo nel sangue apportando un alto contenuto di vitamine. Contiene vitamina E e polifenoli che sono antiossidanti.
L’olio di oliva vergine è l’unico che si può ottenere mediante processi fisici: è il succo dell’oliva. Aiuta a prevenire, tra l’altro, il diabete, il tumore al seno e al colon, e le malattie cardiovascolari.
È parte importante della dieta mediterranea (a differenza di quella anglosassone e centroeuropea che utilizza grassi di origine animale). La frittura degli alimenti è una tecnica culinaria propria dei paesi mediterranei che, per le sue caratteristiche ed i vantaggi, sta conoscendo una grande diffusione.

Top


Cos’è la sangria? come si prepara?

È una bevanda elaborata a partire da una base di vino rosso mescolato con succo di frutta, gazzosa o bibite gassate che ne riducono il grado alcolico, con l’aggiunta finale di zucchero e pezzetti di frutta. A volte si aggiunge anche liquore e cannella. È difficile trovare due sangria uguali perché non esiste una ricetta unica.
Perché sia buona è necessario usare un vino di buona qualità (da un vino cattivo viene una sangria cattiva), servirla molto fresca e dosare con equilibrio la frutta perché dia sapore, ma non ce ne sia troppa (i frutti più usati sono gli agrumi e la pesca). È importante ricordare che è una bevanda alcolica e che, anche se si beve facilmente, questa non può essere una ragione per consumarne in eccesso.

Top


Che cosa sono le cosiddette “Denominazioni d’Origine” e che alimenti tutelano?

L’Amministrazione Spagnola creò anni fa le Denominazioni d’Origine per garantire la qualità di determinati prodotti, a seconda della loro provenienza e delle modalità di elaborazione e per permettere al tempo stesso al consumatore di avere massime garanzie rispetto a determinati alimenti.
Sono molti gli alimenti protetti dalle diverse Denominazioni d’Origine: alcuni vini, determinati oli, formaggi, frutta, ecc.
Per consultare le Denominazioni d’Origine con i loro corrispondenti Consigli Regolatori, visitate la pagina web:
Ministero dell’Agricoltura, la Pesca e l’Alimentazione

Top