Dati di contatto

Lleida  (Catalogna)
Federazione delle Associazioni Escursionistiche della Catalogna. Barcelona
feec@feec.cat
www.feec.cat
Tel.:+34 93 412 07 77
Fax:+34 93 412 63 53

Localizzazione

Lleida

Descrizione

Si tratta del primo itinerario spagnolo di lunga distanza segnalato.

Le operazioni di segnaletica iniziarono nel 1974 su richiesta alla Federazione Spagnola di Alpinismo (di seguito F.E.D.M.E.) da parte del comitato francese Comité National de Sentiers de Grande Randonnée (di seguito F.F.R.P.), che chiedeva la prosecuzione del GR 7 francese fino allo Stretto di Gibilterra. I lavori furono realizzati dalla Federazione Catalana, dato che il punto di ingresso del sentiero europeo si trova in Catalogna. L’entrata si trova sul posto di frontiera della strada tra La Seu d´Urgell e l’Andorra, dal momento che, all’inizio degli anni ’70, nessuno poteva entrare o uscire dalla Spagna se non attraversando una dogana ufficiale. All’inizio segue la sponda destra del fiume Valira fino a entrare a La Seu d'Urgell. Volgendo verso sud, sale per i contrafforti occidentali della Sierra del Cadí fino a raggiungere Tuixén, dove riprende la sua ascesa per arrivare al Collado dels Ports, che separa la Sierra del Cadí da quella di Port de Comte. Entra quindi nel bacino del fiume Cardener, passa vicino alle sue sorgenti, scendendo per la valle fino a Sant Llorenç de Morunys, dove sceglie il percorso diretto per Solsona, che si snoda ai piedi della straordinaria meseta dai contorni a strapiombo, in cima alla quale si trova il Santuario di Nuestra Señora de Lord. Da Solsona raggiunge il Santuario del Miracle, relativamente moderno, gestito dai Padri Benedettini e attualmente residenza di religiosi anziani o malati. Vale la pena visitare la chiesa, con uno stupendo altare barocco dello scultore Carlos Morató (XVIII secolo). Passa quindi per il Castello-Santuario di Pinós da cui, davanti al cimitero, parte il GR 171, che porta direttamente a Paüls. Prosegue per le alture della sierra fino a raggiungere il Castello di Boixadors, ristrutturato con maestria. Continua verso sud passando per Rubió, dai pressi di Jorba volge a sudovest allontanandosi da Igualada per attraversare il paesino di Bellprat, situato ai piedi di quello che un tempo fu il maestoso Castello di Queralt, una delle fortezze baluardo della millenaria Marca Hispánica contro gli eserciti arabi. Da qui parte la variante GR 172 che si dirige a est, passando per Montserrat e incrociando nuovamente il GR 7 a La Mussara. Attraversa il fiume Gaià e passa per Pontils, Vallespinosa e Cabra del Camp, da dove sale sulla catena montuosa costiera per toccare il pittoresco paesino di Miramar. Scende per Lilla e attraversa il fiume Francolí alla Riba, fino a raggiungere Mont-Ral. Prosegue quindi per la zona alta della Sierra di La Mussara, passando per il rifugio di La Mussara, a poca distanza dal collegamento con il GR 172, e quindi per Gallicant, Arbolí e il Collado de Alforja. Da qui si dirige al Santuario di Puigcerver e, prima di arrivare al Collado de la Teixeta, passa vicino alla Residenza Mas de Mestres. Scende verso l’Argentera passando tra gli scavi delle antiche miniere di galena argentifera da cui prende nome il paese, e risale sulla sierra per dirigersi a Colldejou e da lì a Llaverai e a Tivissa. Attraversa la depressione del Burgans fino a Rasquera, ai piedi dei Monti di Cardó, per poi passare il fiume a Benifallet, salendo quindi verso Paüls, dove si unisce al GR 171 che aveva abbandonato a Pinós. Qui il GR 7 offre due possibilità: inerpicarsi per la sierra dell’Espina per proseguire fino al Rifugio di Caro o prendere la variante GR 7.6, dal percorso meno impegnativo, che passa per Alfara de Carles e il Toscar, per raggiungere anche in questo caso il Rifugio di Caro. Da qui segue le creste della cordigliera dei Ports de Beceite fino a passare per il rifugio della Fontferrera ed entrare quindi nella provincia di Castellón, vicino al Tossal dels Tres Reis, dove confinavano il regno di Aragona, il regno di Valencia e il Principato di Catalogna. Una leggera discesa conduce al paesino di Fredes, dove inizia il percorso del GR 7 di Valencia.

Dettagli dell'itinerario

Punto di partenza: Andorra
Punto di arrivo: Fredes
Difficoltà: Alta
Distanza (km): 375
Numero di tappe: 15


Itinerario

Principal:

La Farga de Molas (Lleida) - Anserall - La Seu d'Urgell - Bastida - Fòrnols - Tuixén - Coll de Ports - La Coma - Sant Llorenç de Morunys - Lladurs - Olius - Solsona - el Miracle - Sant. de Pinós - Sant Pere Salavinera - Rubió - Bellprat - Pontils - Vallespinosa - Cabra del Camp - Miramar - Lilla - Vilabert - La Riba - Mont-Ral - Mussara - Arbolí - Puigcerver - Coll de la Teixeta -Argentera - Colldejou - Coll de Guix - Llavería - Coll de Montal - Tivissa - Rasquera - Benifallet - Paüls - Caro - Casetes Velles - Refugi Font Ferrera (GR 8) - Fredes (Tarragona).

Variante GR 7-3:

Coll del Guix - Mola de Colldejou - Coll Roig. GR 7-8: Prenaleta - Lilla.

Servizi

Treno a Sant Pere Salavinera, Vilaverd, La Riba, Argentera. Autobus a La Seu d’Urgell, St. Llorenç de Morunys, Solsona, Bellprat, Cabra del Camp, Lilla, Argentera, Colldejou, Tivissa, Benifallet. Alloggio a La Seu d’Urgell, Tuixén, La Coma, St. Llorenç de Morunys, Solsona, Santuario di Pinós, Jorba, Pontils, Lilla, Mas Mestres, Coll-dejou, Tivissa, Benifallet, Paüls, Caro, Fredes. Rifugio custodito a Can Escolà, El Tronc, Miramar, Mont-Ral, La Mussara, Puigcercer, Caro, Fontferrera. Possibilità di acquistare provviste in tutte le località dove è disponibile alloggio e inoltre al Santuario di Pinós, Can Escolà, Cabra del Camp, Vilaverd, La Riba, Mont-Ral, Arbolí, Argentera, Rasquera.

Mappa


X
Spain BarcellonaSivigliaMadridMalagaCordovaLa CoruñaValenciaCadiceGranadaCantabriaCáceresMurciaAlicanteLleidaPontevedraLa RiojaCastellón - CastellóGuipúzcoa - GipuzkoaAsturieVizcaya -BizkaiaGironaLugoHuescaToledoBurgosÁlava - ArabaJaénTarragonaAlmeríaHuelvaÁvilaLeónSaragozzaSegoviaTeruelSalamancaCiudad RealValladolidBadajozCuencaNavarraZamoraPalenciaOrenseAlbaceteGuadalajaraSoriaCanarieBaleari
X
Baleares MaiorcaIbizaMinorcaFormentera
X
Canarias LanzaroteLa PalmaGran CanariaTenerifeFuerteventuraLa GomeraIsola di El Hierro