Passeggiata a cavallo sulla Sierra di Guara. Huesca © Eduardo Barrachina


Un buon modo per godere della varietà paesaggistica della Spagna da una prospettiva differente è a dorso di cavallo. Un'esperienza perfetta per gli appassionati di equitazione, per gli amanti dei cavalli e per chiunque desideri scoprire la natura in tutta tranquillità. Le proposte sono tante: da lezioni di equitazione per principianti a lunghe passeggiate con pernottamento in apposite locande. Potrai anche fare un giro in carrozza attraverso le campagne o vedere le magnifiche mandrie dei famosi cavalli ispano-arabi per ammirare la tradizionale "doma vaquera".

In queste stesse pagine troverai diverse proposte per prenotare esperienze e attività legate al turismo equestre. Per ciascuna di esse se ne indicano i prezzi, le date, la durata, le lingue disponibili e il pubblico al quale sono rivolte.



Perché la Spagna

Per i suoi famosi cavalli di pura razza spagnola o cavalli andalusi, che esistono fin dai tempi degli antichi romani e che hanno conferito il proprio lignaggio ad altre razze di cavalli nel mondo, soprattutto in America. Potrai attraversare le campagne dove questa razza è nata e usufruire dei servizi turistici di locande e fattorie appositamente adattate per il turismo equestre. La Spagna offre una grande scelta di escursioni a cavallo in un ambiente naturalistico unico. La presenza di un'orografia molto varia chiude alla vista bei paesaggi che diventano accessibili solo a chi li visiti a piedi o a cavallo. Ci sono poi itinerari adatti a tutti i livelli, da cavallerizzi esperti a principianti che si avvicinano per la prima volta al mondo dei cavalli. La grande varietà delle regioni si rispecchia in un'offerta di percorsi equestri molto diversi e attraenti, alcuni dei quali si snodano lungo le vie della transumanza dell'Europa: qui, durante le tue passeggiate a cavallo, potrai vedere anche mandrie di tori e mucche, come pure greggi di pecore guidate dai pastori. Altri itinerari ripercorrono invece vie storiche come quella romana dell'Argento.

Esperienze di turismo equestre

La Spagna dispone di varie impresse specializzate nel turismo equestre che ti consentiranno di percorrere grandi itinerari, alloggiando in fattorie e tenute selezionate, che sono state recuperate e adibite a hotel e case rurali provviste di servizi adeguati alle necessità specifiche (stalle per i cavalli), con tutti i comfort e una completa offerta di attività di svago per il relax dei cavallerizzi al termine di una giornata di passeggiate. In Spagna ci sono 36 itinerari equestri omologati e adeguatamente segnalati, ciascuno provvisto di norme e indicazioni su come realizzare il percorso, servizi equestri e località di interesse turistico. Generalmente si tratta di strade tradizionali che attraversano aree rurali; l'omologazione ne attesta il rispetto dei requisiti di sicurezza e qualità. Potrai prenderne visione sul sito della Guida Ufficiale degli Itinerari Equestri in Spagna. La Federazione Ippica Spagnola distingue due tipi di percorsi che sono generalmente segnalati da segnavia arancioni: Grandi Percorsi Ippici (GRH), attraverso due o più Comunità Autonome o regioni; Piccoli Percorsi Ippici (PRH), all'interno di un'unica Comunità Autonoma o regione. Alcuni di questi itinerari sono: Don Chisciotte attraverso il Campo de Montiel Albaceteño, con visite alle Lagune di Ruidera-Ossa de Montiel (Albacete), l'itinerario del Turia a Valencia, la Sierra di Albarracín e i Montes Universales a Teruel o ancora il Cammino di Santiago di Levante. Ricorda che il tempo minimo per completare un percorso è di circa due ore, ma tale durata può variare in funzione delle necessità e delle preferenze di chi cavalca: Passeggiate di un'ora, di mezza giornata o di una giornata intera. Percorsi di due giorni o di un fine settimana. Percorsi di una settimana. Gli itinerari in compagnia di allevatori che guidano bestiame transumante sono un'esperienza memorabile e forniscono al contempo tante informazioni sul nobile mestiere dell'allevatore. Per chi desideri imparare a cavalcare ci sono numerosi maneggi e scuole di equitazione. Molte aziende situate in aree rurali o presso destinazioni costiere invitano a partecipare delle loro attività, semplici e familiari. Se sei un amante dei cavalli potrai assistere agli spettacoli di dressage e visitare le Scuderie Reali di Cordova, come pure tenute dedicate all'allevamento provviste di hotel boutique con tutto il necessario per l'equitazione. Gli specialisti potranno anche assistere a eventi come il Salone internazionale del Cavallo (SICAB) o visitare la Regia Scuola Andalusa di Arte Equestre, dove spicca la presenza di cavalli di pura razza spagnola. Senza dimenticare poi le numerose feste e i pellegrinaggi in cui il cavallo è protagonista, come ad esempio il Rocío a Huelva, la Fiera del Cavallo di Jerez de la Frontera e le Corse di cavalli di Sanlúcar de Barrameda a Cadice.

Periodi migliori

È possibile visitare la Spagna a dorso di cavallo durante tutto l'anno, ma i periodi migliori sono la primavera e l'autunno, quando una vegetazione frondosa e lussureggiante circonda le strade fiancheggiate da alberi di diversi colori.

Destinazioni di turismo equestre

Ci sono itinerari pensati appositamente per passeggiare a cavallo e zone conosciute per la pratica del turismo equestre. Ecco qualche esempio. L' Andalusia offre una grande varietà di destinazioni con luoghi in cui il cavallo è onnipresente, dal parco di Doñana attraverso dune e pinete fino alla Sierra Nevada, tra le vette più alte della penisola iberica, lungo un percorso in cui l'ausilio del cavallo diventa fondamentale per spostarsi. Minorca e il suo Camí de Cavalls: un itinerario di 185 km che circonda l'isola offrendo panorami litoranei di grande bellezza. I Pirenei, per conoscere e godere della tradizione della transumanza sui verdi pascoli nella stagione estiva. La Sierra di Gredos, un percorso attraverso il Sistema Centrale e la valle del fiume Tormes. Il Delta dell'Ebro, a cavallo tra le risaie con la possibilità di avvistare una grande varietà di avifauna. La Cordigliera cantabrica e i Picos de Europa: sentieri attraverso i pascoli di alta montagna per ammirare bucolici paesaggi pastorali.

Consigli

Indossa abiti comodi e adatti, preferibilmente pantaloni lunghi. Se non possiedi stivali da equitazione, sarà sufficiente indossare scarponcini da montagna o simili. Non è necessario essere federati per fare una passeggiata a cavallo in Spagna. Inoltre non preoccuparti se è la prima volta che monti, affidati alle guide che ti daranno le informazioni fondamentali sui cavalli e resteranno sempre al tuo fianco. Non è necessario avere caratteristiche fisiche particolari, basterà seguire le istruzioni della guida. Non dimenticare la crema di protezione solare e una giacca più pesante nei periodi più freddi. Ti raccomandiamo anche di portare un impermeabile in caso di pioggia. Per ulteriori informazioni sul turismo equestre rivolgiti agli uffici del turismo di ciascuna zona o contatta le rispettive federazioni e scuole di equitazione. Ti invitiamo a visitare anche il sito della Regia Federazione Ippica Spagnola. Ti raccomandiamo inoltre di prendere visione dei consigli pratici di salute e sicurezza. Le raccomandazioni e le normative in materia potrebbero essere soggette a variazioni, pertanto ti consigliamo di verificare sempre i requisiti richiesti prima di intraprendere il viaggio.




COSA FARE IN SPAGNA? PRENOTA QUI LA TUA ATTIVITÀ


Visualizza tutte le attività





X
Spain SivigliaBarcellonaMadridCordovaMalagaValenciaLa CoruñaCadiceGranadaHuescaCáceresAlicanteGuipúzcoa - GipuzkoaPontevedraMurciaLleidaLa RiojaAsturieCastellón - CastellóCantabriaVizcaya -BizkaiaToledoLugoGironaÁlava - ArabaJaénBurgosAlmeríaTarragonaHuelvaLeónTeruelÁvilaSegoviaCiudad RealSalamancaSaragozzaValladolidBadajozNavarraCuencaZamoraPalenciaSoriaOrenseAlbaceteGuadalajaraCanarieBaleari
X
Baleares MaiorcaIbizaMinorcaFormentera
X
Canarias LanzaroteLa PalmaGran CanariaTenerifeFuerteventuraGomeraIsola di El Hierro