Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Palamós

Localizzazione

Comunità Autonoma:
Catalogna

Provincia / Isola:
Girona

Girona

In piena Costa Brava, sul litorale della provincia di Girona, si trova questa località dotata di eccellenti spiagge ed alternative per il tempo libero. L’accidentato rilievo della costa offre sia spiagge ampie e sabbiose, che calette di acque trasparenti fra le rocce. La grande varietà di impianti alberghieri si adatta a tutti i tipi di visitatori: da quelli che cercano un maggior contatto con la natura, a quelli che vogliono impianti di lusso. La gastronomia, un altro modo per conoscere la cultura catalana, offre ottimi prodotti del mare.

Leggi tutto

La baia di Palamós, con le sue sabbie fini, interrompe le scogliere che caratterizzano l’orografia della Costa Brava. La località, sorge in questa zona nel secolo XII: un antico paese di pescatori che ora è dotato d’ottime strutture turistiche e per il tempo libero. Le spiagge, le cale, gli impianti nautici e il porto peschereccio sono le principali attrazioni del comune, anche se non bisogna dimenticare i monumenti medievali del centro storico. Dal vicino massiccio di Les Gavarres, una zona eccezionale per praticare il trekking o qualsiasi sport a contatto con la natura, si può osservare tutto il profilo della costa.Spiagge e caleLa varietà del litorale permette al visitatore la possibilità di godersi le gradevoli temperature della costa e delle acque tranquille che bagnano spiagge di sabbia fine. Chiringuitos (bar sulla spiaggia), ristoranti, e animati lungomare caratterizzano spiagge importanti come la Gran Playa, la spiaggia della Fosca o la spiaggia del Castell. Chi preferisce la tranquillità e le acque trasparenti delle cale con fondali di pietra, perfetti per le immersioni, può dirigersi verso Cala Margarida, Cala S'Alguer o Cala Canyers. La prima di queste si trova in prossimità di uno dei porti turistici di Palamós, nei dintorni sono situate alcune delle zone residenziali di lusso della costa. Le altre cale sono più lontane dal nucleo abitato e sono circondate da pinete che arrivano fino al mare.I porti turistici sono affollati punti di ritrovo nei quali il turista potrà godere del paesaggio marino, delle imbarcazioni di lusso e degli squisiti ristoranti. Sono anche ottimi posti per contrattare escursioni in barca, noleggiare attrezzature da immersione e praticare vati sport nautici. Il porto peschereccio, ai piedi del centro storico, è stato il motore dello sviluppo della città. Qui, gli yacht cedono il passo ai pescherecci che ritornano ogni giorno con le loro prede appena pescate. È consigliabile visitare la Borsa del Pesce, dove si mettono all’asta e si vendono i prodotti della pesca. Anche il Museo della Pesca permetterà al visitatore di conoscere meglio una delle attività economiche più importanti del litorale del Baix Empordà.Gastronomia localePesce, crostacei e frutti di mare fanno parte della tradizionale dieta mediterranea, molto popolare in Catalogna. A Palamós sono assai apprezzati i gamberi, che si consumano alla piastra, bolliti e in molti altri modi. Ricci di mare, scampi, seppie e calamari si sposano con uccelli da cacciagione, baccalà e lumache, creando ricette che mescolano i sapori della terra e del mare. I vini della Denominazione d’Origine Ampurdán-Costa Bravasono perfetti per accompagnare queste succulente pietanze. Esistono moltissimi ristoranti sia nei porti e nelle spiagge, sia nel centro storico.La visita della città deve assolutamente includere monumenti interessanti come le chiese di Santa Eugenia de Villarromá e Santa María del Mar, nel centro abitato. La piazza Murada e la piazza di El Pedro sono i due principali belvedere di Palamós; il primo si affaccia sulla baia, il secondo sul porto. Inoltre, presso la spiaggia del Castell sono stati ritrovati importanti reperti archeologici iberi, il castello medievale di Sant Esteve si trova invece in prossimità della spiaggia di La Fosca.La Costa BravaA nord di Palamós si può visitare il paese costiero di LEstartit, dal quale si può organizzare un’escursione alle Isole Medes, una Riserva Naturale Sottomarina formata da sette isolette di straordinaria ricchezza biologica. Nell’entroterra ci aspetta il complesso storico-artistico di Pals, il cui centro medievale costituisce un vero e proprio viaggio nel passato. Dirigendosi verso Palamós, le rovine del castello di Begur, del XV secolo possono essere una buona sosta, così come il Parador de Turismo di Aiguablava, situato ai bordi di una scogliera che si tuffa nel mar Mediterraneo. Le pinete che si spingono fino alla sabbia della spiaggia sono la peculiarità di Palafrugell, che offre anche il Giardino Botanico del Castell di Cap Roig, la Chiesa di Sant Martí e la Fondazione Josep Pla.Nell’ultimo tratto della Costa Brava, a sud di Palamós, i porti turistici si alternano ai porti pescherecci e le zone residenziali per turisti ai paesini tradizionali. Playa dAro, per esempio, è uno dei luoghi dove potrete trovare una gran varietà d’alloggi , che si affacciano sulla spiaggia. Gli splendidi monumenti e alcune tra le infrastrutture sportive più complete di tutta la Costa Brava sono i tesori nascosti di Sant Feliu de Guíxols. Nel territorio di La Selva meritano una sosta Tossa de Mar e Lloret de Mar. Spiagge e cale dalle limpide acque accanto a interessanti centri urbani che offrono innumerevoli possibilità per il tempo libero caratterizzano questa zona.

Chiudi




Da non perdere



Mappa/Localizzazione