Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Logroño

Localizzazione

Comunità Autonoma:
La Rioja

Provincia / Isola:
La Rioja

Rioja, La

  • x

    Cammino di Santiago, Primo Itinerario Culturale Europeo e Patrimonio Mondiale. Visualizza


Logroño è una città ricca di storia e tradizioni, che vengono conservate sin dal Medioevo. Il Cammino di Santiago fece di questa località una delle città più importanti dell’itinerario, lasciando alle sue spalle un interessante complesso monumentale, strettamente legato al tradizionale passaggio di pellegrini.

Leggi tutto

La storia di Logroño è intimamente legata al Cammino di Santiago. Infatti, si può notare come la città iniziò a diventare importante, con l’auge del percorso giacobeo, a partire dall’XI secolo. Il Codex Calixtinus (XII secolo), la prima guida del Cammino di Santiago, cita Logroño nelle sue pagine. Durante secoli, il passaggio di commercianti, artisti e pellegrini lungo le strade acciottolate del capoluogo della Rioja ha reso la città un crocevia di cammini di gran rilevanza culturale. Il fiume Ebro passa per la città ed è attraversato da due ponti che servono per collegare Logroño con la Navarra e Álava. Il più antico è il Ponte di Pietra, che permette al cammino dei pellegrini di giungere fino alla città. In origine (XI secolo) era difeso da quattro archi e da tre torri. Il corso d’acqua è attraversato anche da un altro ponte, costruito in ferro nel XIX secolo. Dell'antica cinta muraria che circondava la città sopravvivono le mura del Revellin e la porta di Carlo I. Durante le feste patronali, si celebrano qui rievocazioni dell’assedio francese della città. Intorno alla via Vieja, tradizionale punto di passaggio dei pellegrini che si dirigevano a Compostela, si trovano gli esempi più importanti d'architettura giacobea, come l'ostello dei Peregrinos e la famosa fontana dei Peregrinos. La chiesa di Santiago è un altro segnale dell'importanza del percorso dei pellegrini nella storia della città. Quest’edificio monumentale, eretto nel XVI secolo, ha una sola navata e la sua facciata ospita una formidabile immagine di Santiago Matamoros. All’interno viene venerata una statua della Madonna della Speranza, patrona di Logroño.Il centro storico ospita importanti monumenti, come la Cattedrale di Santa María la Redonda (XV-XVIII secolo), che s’affaccia con le sue imponenti torri sulla piazza del Mercado. L’odierna cattedrale venne costruita sulle rovine di un'antica chiesa romanica di forma rotonda. Tra le importanti sculture presenti nell’edificio spiccano le statue di Gregorio Fernández e una rappresentazione del Calvario realizzata dall’artista rinascimentale Miguel Ángel.Logroño è ricca di chiese, tra le quali è famosa Santa María de Palacio, la più antica del capoluogo della Rioja, che domina il panorama della città con le sue guglie gotiche. All’interno si possono ammirare un magnifico chiostro, una pala d’altare fiamminga e varie opere romaniche. Qui vicino sorge la torre mudéjar della chiesa di San Bartolomé, dedicata al patrono della città. Costruita nel XII secolo conserva una splendida facciata scolpita e costituisce l’unico esempio d’architettura romanica della città. Logroño ospita anche belle opere d'architettura civile, come il palazzo del Marchese di Legarda, il palazzo dei Chapiteles e il Museo di La Rioja, situato nel palazzo di Espartero, un edificio barocco del XVIII secolo. Una passeggiata per i viali e le piazze di Logroño è perfetta per cogliere l’essenza della città. Il viale dell’Espolón è uno dei centri nevralgici della città, mentre la piazza del Mercado è uno dei posti preferiti dai suoi abitanti per darsi appuntamento. Gastronomia e dintorniI fertili campi della Rioja forniscono gli ingredienti per elaborare alcune delle specialità che caratterizzano la riconosciuta tradizione culinaria della regione. Asparagi, fagioli, peperoni, carciofi e altre verdure sono gli ingredienti principali di una lunga lista di pietanze, come la minestra di verdure, le patate alla riojana, le costolette d’agnello e capretto al sarmento e i peperoni ripieni. Tra i dolci tipici vi sono le pere al vino, i fardelejos di Arnedo (pasta sfoglia con pasta di mandorle) e il marzapane di Soto (elaborato con zucchero e mandorle tritate). Rioja è sinonimo di grandi vini spagnoli. Da decenni, i vini della regione, protetti dalla Denominazione d’Origine, sono un punto di riferimento obbligato in tutta la Spagna e all’estero. Il legame de La Rioja con il Cammino di Santiago è evidente in tutte le località della provincia attraversate dal percorso dei pellegrini. Lasciando alle nostre spalle Logroño, il Cammino Francese passa per Navarrete, che ospita le rovine di un antico ostello per pellegrini, e Nájera, antico luogo di residenza della corte reale. In quest’ultima località possiamo ammirare il Monastero di Santa María la Real, che spicca per lo splendido chiostro e per la foresteria per i pellegrini. Allontanandosi qualche chilometro dal percorso dei pellegrini si può visitare San Millán de la Cogolla per ammirare l’incredibile bellezza del complesso formato dai Monasteri di Suso e Yuso, dichiarati Patrimonio dell’Umanità. Santo Domingo de la Calzada è l’ultima grande tappa del Cammino nella Rioja. In questa località ben curata risaltano le mura, la strada selciata e la Cattedrale di San Salvador. Tra le possibilità per alloggiare vi sono la Casa del Santo e il Parador de Turismo, un antico ospedale per i pellegrini costruito nel XII secolo, vicino alla cattedrale.Fuori dal Cammino di Santiago, tra le altre località importanti della Rioja vi sono Calahorra, capoluogo della Bassa Rioja, che ospita un Parador de Turismo; la vicina Alfaro, nel cui centro s’innalza la collegiata di San Miguel Arcángel (XVI-XVII secolo); e Haro, una cittadina signorile che si è convertita nel centro della produzione vinicola della regione. Nella parte meridionale della Rioja si può visitare il Percorso dei Dinosauri, un itinerario che permette di ammirare varie orme lasciate dai giganti preistorici. Un’altra delle attrazioni de La Rioja è la sua ricchezza naturale. Il Parco Naturale della Sierra di Cebollera, nel territorio di Los Cameros, che confina con la provincia di Soria, ospita uno dei maggiori esempi di zona montuosa d’origine glaciale della penisola.

Chiudi




Da non perdere



Mappa/Localizzazione