Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Muraglia reale. Ceuta

Localizzazione

Comunità Autonoma:
Ceuta

Provincia / Isola:
Ceuta

Ceuta

Situata di fronte ad un baia, la città fortificata di Ceuta è da sempre la vedetta dello stretto di Gibilterra. Il recinto di mura presiede il centro storico di questa città mediterranea e cosmopolita. Dall’antichità, la posizione strategica di Ceuta favorì l'insediamento di diverse civiltà. Fenici, greci, cartaginesi, romani, visigoti e più tarde arabi e portoghesi occuparono per motivi commerciali o militari questa città, che alla fine entrò a far parte della corona spagnola per scelta.  

Leggi tutto

Città multiculturale, il suo centro nevralgico è la piazza di Nostra Signora d’Africa, in pieno centro storico, dove sorge il monumento ai caduti nella Guerra d’Africa (1859-60). Intorno alla piazza si trovano il Santuario di Nostra Signora d’Africa, nel quale si venera l’immagine della patrona e sindaco perpetuo della città, la Cattedrale, eretta su un’antica moschea mussulmana, la Casa del Comune e il Comando Generale. Altri monumenti religiosi di interesse sono la chiesa di San Ildefonso, che custodisce al suo interno l’immagine del Cristo di Medinaceli, e l’eremo di Nostra Signora della Valle. Si tratta della chiesa cristiana più antica della città, e in essa don Juan I del Portogallo nominò Cavalieri i suoi figli. Il ponte del Cristo degli Afflitti dà accesso alle antiche Mura Reali e al Fosso di San Filippo, la costruzione militare più importante di Ceuta che fu fortezza inespugnabile per secoli. Si tratta di uno dei monumenti più caratteristici, eretto nel corso dei secoli dai diversi abitanti di queste terre.Ceuta possiede vari belvedere, come quello di Isabella II o Monte Hacho, da dove si può godere di un eccellente panorama sul porto e la baia. Su questa collina si può anche visitare il Castello-Museo del Desnarigado, che contiene una preziosa collezione di oggetti militari. Qui si trova anche l’Eremo di Sant’Antonio, costruzione del XVI secolo, che in altri tempi fu residenza episcopale. L’offerta culturale ci invita a conoscere l’evoluzione della città durante più di 2.500 anni nel Museo di Ceuta,e la storia militare nei musei della Legione e dei Militari. Nella baia di Ceuta si trova il Parco Marittimo del Mediterraneo, uno dei simboli della città moderna. Si tratta di un originale complesso di giardini, cascate circondate da palme e laghi artificiali disegnati dall’architetto canario César Manrique. Ceuta inoltre ha numerose spiagge e cale dove il visitatore può godere di un ottimo clima e di bei panorami sulla Penisola oltre lo Stretto. Gli sport nautici e un fondo marino eccellente sono altri elementi di attrazione di questo litorale.GastronomiaLa gastronomia di Ceuta riflette la commistione culturale dei suoi abitanti e la sua condizione di città costiera. I pesci e i crostacei, di eccellente qualità, si cucinano allo stile andaluso in stufati marinari, frittura e marinatura. Le carni si condiscono con spezie secondo lo stile propriamente marocchino. A Ceuta è possibile trovare ristoranti di cucina spagnola e marocchina, oltre a quelli che offrono piatti di ogni tipo. Anche l’offerta alberghiera è molto varia. Nella centrale piazza di Nostra Signora d’Africa si trova il ParadorHotel La Muralla”. Si tratta di un edificio moderno a ridosso delle antiche Mura Reali, posizione che consente di godere delle migliori vedute sul mare e sul centro storico.

Chiudi




Da non perdere



Mappa/Localizzazione