Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Localizzazione

Comunità Autonoma:
Castiglia e Leon

Provincia / Isola:
Burgos

Burgos

  • x

    Cammino di Santiago, Primo Itinerario Culturale Europeo e Patrimonio Mondiale. Visualizza


Lungo il Cammino di Santiago sorge Burgos, bella città della Castiglia e León che custodisce importanti testimonianze della sua ricca storia medievale. Burgos, per ben cinque lunghi secoli capitale del regno unificato della Castiglia e León, vanta uno dei capolavori del gotico spagnolo, la magnifica Cattedrale, dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Oltre a visitare il centro storico di Burgos, si devono percorrere i suggestivi itinerari che costeggiano i fiumi Duero e Arlanza. Località ideali per assaporare le delizie della ricca e variata cucina locale.

Leggi tutto

A pochi chilometri dal sito preistorico di Atapuerca, dichiarato Patrimonio dell'Umanità, si trova la città di Burgos, attraversata dal fiume Arlanzón. Fondata come borgo militare, durante il Medioevo si è trasformata in una città mercantile con un grande potere economico. A questo sviluppo ha contribuito il fatto di essere la capitale del regno di Castiglia e León (tra il X e il XV secolo), di trovarsi in una posizione privilegiata sul Cammino di Santiago e di avere il monopolio sul commercio di lana merinos. Questo splendore ha lasciato molte testimonianze nella città attuale. L'antico quartiere medievale sorge ai piedi della collina del castello, una collina fortificata da cui si gode di uno splendido panorama sulla città. Qui si possono ammirare l'arco di San Esteban, in stile mudéjar e l'omonima chiesa gotica, che ospita il Museo delle pale d'altare. Degna di nota è anche la chiesa di San Nicolás, dove si può ammirare una magnifica pala d'altare in alabastro policromo. Patrimonio dell'Umanità L'architettura di Burgos trova senza alcun dubbio la sua massima espressione nella Cattedrale, dichiarata dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità. Costruita su una vecchia chiesa romanica, l'edificio attuale è stato realizzato secondo un modello gotico franco-normanno. Le decorazioni delle guglie delle torri e della parte esterna della cappella del Condestable sono solo due dei tanti capolavori che caratterizzano questa struttura. Tanta bellezza e genio costruttivo hanno dato vita, all'interno, a un lungo elenco di capolavori: la cupola stellata che sovrasta le tombe del Cid e di Doña Jimena, il coro, il sepolcro e la scala dorata dell'architetto e scultore locale Diego de Siloé, una delle figure più rappresentative del Rinascimento spagnolo. L'architettura civile della città offre begli esempi con la Casa Miranda e la Casa Angulo, che ospitano rispettivamente il Museo di Burgos (in cui è possibile ammirare importanti collezioni archeologiche) e il Museo di Belle Arti. La casa di maggior interesse, però, è quella del Cordone, dove i Re Cattolici ricevettero Cristoforo Colombo al rientro dal suo secondo viaggio in America. Uscendo dal centro storico di Burgos è possibile ammirare due strutture importanti. A ovest si trova il monastero reale delle Huelgas Reales, i cui punti di maggiore interesse sono il chiostro gotico e la cappella dedicata all'apostolo Santiago. Accanto, si trova il Museo de Ricas Telas in cui è esposto lo stendardo storico strappato agli arabi nella battaglia navale di Tolosa (nel 1212). A est della città, nella Certosa di Miraflores si può ammirare una meravigliosa pala d'altare policroma. Secondo la leggenda, per la doratura fu utilizzato il primo carico di oro che arrivò in Spagna dopo la scoperta dell'America. Tutto su Burgos Per la sua posizione privilegiata, Burgos è un ottimo punto di partenza per un viaggio alla scoperta di una provincia ricca di itinerari interessanti, che permettono di conoscere meglio la regione di Castiglia e León. Ad esempio, partendo da Burgos si può costeggiare il fiume Arlanza e scoprire, in tal modo, chiese e conventi medievali, castelli feudali e palazzi rinascimentali. Questi gioielli dell'architettura locale si trovano a Lerma, Santo Domingo de Silos e Quintanilla de las Viñas. La provincia di Burgos è attraversata dal Cammino di Santiago, itinerario di pellegrinaggio dichiarato Patrimonio dell'Umanità. Si tratta di un itinerario artistico e culturale costellato di chiese, eremi e luoghi per ospitare i pellegrini, distribuiti in località come Belorado, Villafranca Montes de Oca o Castrogeriz. Il territorio della Ribera del Duero, zona di coltivazione delle viti per la produzione di un vino a Denominazione di Origine Controllata, sorprende per la presenza di luoghi storici. Aranda de Duero, Peñaranda de Duero e Roa de Duero sono centri caratterizzati dalla presenza di costruzioni gotiche, di case con soffitti a cassettoni in stile rinascimentale e di interessanti cantine. L'architettura popolare si sviluppa lungo valli fertili, altipiani e lande desertiche. Molti centri abitati della zona nascondono un patrimonio artistico e culturale di grande importanza e offrono la possibilità di praticare sport nel pieno rispetto dell'ambiente. Ne sono un esempio Miranda del Ebro, Treviño o Villasana de Mena. Un elemento comune a tutte queste località è la personalità gastronomica. Gli ingredienti principali dei piatti tipici di Burgos sono prodotti agricoli come i legumi, i salumi stagionati, la cacciagione ecc. Agnello da latte cotto nel forno a legna, trote marinate o stufato di baccalà sono solo alcuni dei secondi piatti tipici. Per dessert, consigliamo yemas (a base di tuorlo d'uovo e zucchero), formaggio fresco con noci e miele, mandorle caramellate (croccante). Il tutto accompagnato dai famosi vini a Denominazione di Origine Controllata di Ribera del Duero.

Chiudi




Da non perdere



Mappa/Localizzazione