Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Almuñécar

Localizzazione

Comunità Autonoma:
Andalusia

Provincia / Isola:
Granada

Granada

Il litorale di Granada, sul Mar Mediterraneo, ospita una delle località più antiche della Costa Tropical. Di origine fenicia, l’antica Sexi offre un ricco patrimonio archeologico e monumentale così come magnifiche spiagge, dove potrete nuotare, fare immersioni o praticare altri sport nautici. La gastronomia, a base di pesce e crostacei del mediterraneo, vi condurrà ad altre città vicine, come ad esempio Granada. La Alhambra, il Generalife e il quartiere di Albaycín, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, sono solo alcuni dei suoi tesori.

Leggi tutto

I suoi 250 chilometri di costa si snodano tra il Mar Menor e il Mediterraneo, con una lista infinita di spiagge in cui è disponibile una vasta scelta di sport acquatici: Acque poco profonde, ideali per i bambini, a Calabajío; l’opportunità di praticare il naturismo ai piedi di un dirupo a Cantarrijan; vita notturna a Puerta del Mar o fondali marini per praticare immersioni a La Herradura, sono solo alcune delle possibilità che offre questa zona della Costa Tropical. La progettazione urbanistica ha creato importanti zone residenziali estive in questi punti, sempre proteggendo l'ambiente naturale. Così, il visitatore potrà godere di tutte le delizie del paesaggio e delle più svariate offerte per il tempo libero.Ma Almuñécar possiede anche una lunga storia, che risale all’anno 800 a. C., data in cui fu fondata come colonia commerciale dai fenici. Di quest’epoca sono la necropoli e una fabbrica di prodotti sotto sale. I romani lasciarono un acquedotto e le terme, fuori dalla città, e la Grotta di Siete Palacios. Sotto queste volte romane è stato allestito il Museo Archeologico di Almuñécar, dove si possono ammirate oggetti trovati nei vicini giacimenti. La posizione strategica di questa località fu bramata dai musulmani, che costruirono nel centro della città le mura e un castello, quello di San Miguel. Di fatto, il quartiere che lo circonda conserva un tracciato irregolare tipico di questo tipo di progettazione urbanistica medievale. Strade acciottolate e facciate imbiancate sono i segni distintivi di questa zona, in cui il visitatore troverà cortili pieni di fiori e angolini indimenticabili. In alcune delle spiagge di Almuñécar ci aspettano antichi rilievi per l’avvistamento, sempre dell’epoca musulmana, ma che sono anche serviti per respingere gli attacchi di berberi e pirati. Un esempio è quello che eretto sulla spiaggia del Tesorillo.Nell'anno 1489 Almuñécar fu riconquistata dai Re Cattolici. Importanti architetti e scultori del Rinascimento spagnolo contribuirono all’edificazione della Chiesa dell’Encarnación, esempio di tempio cristiano. Progettata da Juan de Herrera, architetto del re Filippo II, possiede una torre, opera di Diego di Siloé. Un altro monumento rinascimentale è il Pilone della Calle Real. Si tratta di un gruppo scultoreo realizzato sopra ad un’antica canalizzazione di acqua romana. Per conoscere qualcosa in più di Almuñécar vale la pena visitare nel Castello di San Miguel il Museo di Storia della Città, che ospita interessanti collezioni. Il Castello di Herradura, fatto erigere dal re Carlo III, è un altro degli edifici emblematici di questa cittadina della provincia di Granada.E per quanto riguarda la gastronomia della zona, il pesce è il protagonista assoluto delle ricette locali. Arroz a banda (riso cotto in brodo di pesce e servito con salsa alioli), pesce fritto, spiedini di sardine, gamberoni, nasello, stufato di pesci e frutti di mare... sono solo alcuni dei piatti consigliati. Fra le carni, il capretto all’aglio, con contorno di patate, è il più tradizionale. Oltre alle frutte tropicali che si coltivano in questo clima eccellente, per dessert il visitatore può degustare la cazuela mohina o di San Juan. Si tratta di un dolce di origine araba simile al marzapane, che si mangia in piccole porzioni. Mandorle, zucchero, anice e zucca sono gli ingredienti principali. Nei dintorni di Almuñécar si trovano interessanti località per le vacanze estive, come Nerja (con un Parador de Turismo), Motril (eccellenti spiagge e campi da golf) o Adra, anch’essa dal passato fenice. Nelle Alpujarras di Granada le Terme di Lanjarón offrono le loro acque medicinali a chi desidera riposare per qualche giorno. A un passo da lì vi sono le cime, di più di 3000 metri di altitudine, della Sierra Nevada e il suo Parco Nazionale. Questo spazio tutelato è percorso da moltissimi itinerari, mentre il parco naturale possiede una stazione invernale aperta per tutta la stagione della neve. Ci aspetta poi il capoluogo della provincia, Granada. Il suo sapore arabo si nota nei palazzi e negli edifici di la Alhambra, il Generalife e il quartiere dell’Albaicín, tutti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall'UNESCO.

Chiudi




Da non perdere



Mappa/Localizzazione