Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Vista de Adeje. Tenerife

Localizzazione

Comunità Autonoma:
Canarie

Provincia / Isola:
Tenerife

Tenerife

A sud dell’isola di Tenerife, tra le contrafforti del Teide e le cristalline acque dell’oceano Atlantico, si trova Adeje, incantevole località delle isole Canarie. Il ricco patrimonio architettonico della località si accompagna a paesaggi naturali ricchi di contrasti; dove visitatori possono dedicarsi all’avvistamento delle balene oppure incamminarsi lungo i sentieri che, attraverso i dirupi, conducono fino al Teide, la vetta più alta della Spagna. Lungo la costa insediamenti di lusso, provvisti di piscine, di campi da golf e di ogni tipo di comfort hanno permesso lo sviluppo di un turismo di qualità, rispettoso dell'ambiente. La squisita gastronomia di Tenerife e il dolce clima delle isole Canarie saranno una costante per tutto il soggiorno.

Leggi tutto

I 3.718 metri del Teide, il maggior rilievo della Spagna, dominano tutta l’isola di Tenerife. Il brullo paesaggio vulcanico cede il passo a precipizi dalla vegetazione lussureggiante man mano che ci si sposta verso sud. Nel comune di Adeje scopriamo così gli splendidi paesaggi della zona protetta del Massiccio di Adeje e del Burrone dell’Inferno. La complessa orografia è attraversata da numerosi itinerari a piedi che offrono uno spettacolare panorama sul Teide e sulla costa atlantica. Dal canto suo, la costa di Adeje è bagnata da magnifiche acque, molte delle quali hanno ottenuto la Bandiera Blu che ne certifica la qualità. Lunghe spiagge si susseguono su una costa in cui i più diversi sport nautici convivono con altre attività come le immersioni subacquee. La vela, il windsurf, il diving o la pesca d’altura si aggiungono ad altre attività come il golf o il parapendio. Esistono inoltre numerose aziende che noleggiano barche a vela e motoscafi o che propongono escursioni per l’avvistamento di delfini e balene. L’isola di Tenerife si trova su una traiettoria frequentata da questi mammiferi, per cui è possibile realizzare anche questo tipo di attività. Spiagge e aree residenziali Nella vasta offerta di sistemazioni turistiche tra cui hotel, appartamenti, ville e case rurali spiccano importanti aree residenziali di lusso come San Eugenio, Playas del Duque o Fañabé. Non dimentichiamo che in questo comune si trova parte della famosa spiaggia di Las Américas, così come il porto turistico Puerto Colón. La vita notturna si concentra in ristoranti, discoteche e bar all’aperto con vista sull’oceano in cui l’atmosfera è sempre effervescente. È un ottimo momento per assaggiare una gastronomia basata soprattutto sul pesce, i crostacei e i frutti di mare. La salsa mojo picón (con olio, aglio e paprica) accompagna tutti i tipi di piatti e le papas arrugadas (tipiche patate bollite). Anche il gofio (farina di frumento, mais o ceci) è utilizzato in ottimi piatti. Le sue origini risalgono ai guanches, la popolazione preispanica delle Isole Canarie. Tra i dolci consigliamo gli huevos moles (preparati con tuorlo d’uovo e zucchero), il bienmesabe (Pan di Spagna con huevos moles) e il “latte al forno” (dulce de leche o leche asada). La provincia di Santa Cruz de Tenerife, a cui appartiene quest’isola, produce numerosi vini con Denominazione di Origine come Abona, El Hierro, La Palma, Tacoronte-Acentejo, Valle de Güimar, Valle de la Orotava e Ycoden-Daute-Isora. Ad Adeje è possibile assaggiarli tutti, con un occhio di riguardo per le malvasie (uva moscato). La città di Adeje A pochi chilometri dalla costa, la città mostra un centro urbano in cui l’essenza coloniale si fonde con le caratteristiche peculiari di queste terre. La Casa Fuerte è un’interessante testimonianza dell’intenso passato di questa località. Si tratta di una costruzione difensiva eretta nel XVI secolo per respingere gli attacchi di pirati e corsari. Rappresentò per oltre trecento anni il centro della città e la sede di un importante archivio storico, attualmente conservato nel Museo delle Canarie a Las Palmas. Vale la pena anche di fare una sosta presso la chiesa parrocchiale di Santa Úrsula. È notevole per la sua semplicità, in un’epoca come il XVI secolo in cui l’architettura della penisola si presentava molto più carica. Le due navate, le due porte sulla facciata principale e il campanile sono alcuni degli elementi più rappresentativi, oltre al coro e alla cappella battesimale. Il soffitto a cassettoni è in stile mudéjar, mentre le pale d’altare appartengono al barocco coloniale. Il Museo di Arte Sacra custodisce una splendida collezione di opere religiose del periodo tra il XIV e il XIX secolo, oltre a una serie di arazzi Gobelins provenienti dalla fabbrica reale francese di Luigi XIV. Per conoscere l’architettura popolare delle Canarie del XVII e XVIII secolo, è utile visitare il Granaio, una costruzione rurale la cui struttura, caratterizzata da pareti di pietra, elementi di legno e un tetto a quattro spioventi, ospita attualmente interessanti mostre. Da Adeje si può visitare la parte meridionale dell'isola di Tenerife e addentrarsi nel Parco Nazionale del Teide, nelle cui gole si trova il magnifico Parador de Turismo. A Vilaflor si potrà ammirare il cosiddetto Paisaje Lunar (Paesaggio Lunare) e seguendo il profilo della costa si raggiungeranno spiagge come Las Américas, los Cristianos, la Caleta e Los Gigantes, ai piedi delle omonime scogliere.

Chiudi




Da non perdere



Mappa/Localizzazione