Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie



Casa Milà «La Pedrera». Barcelona

Localizzazione

Comunità Autonoma:
Catalogna

Provincia / Isola:
Barcellona

Barcelona

Barcellona, il capoluogo della Catalogna, è una città mediterranea e cosmopolita che racchiude all'interno del tracciato urbano resti romani, quartieri medievali e le più belle espressioni del Modernismo e delle avanguardie del XX secolo. Non è un caso che l’UNESCO abbia dichiarato Patrimonio dell’Umanità gli edifici più rappresentativi degli architetti catalani Antoni Gaudí e Lluís Doménech i Montaner.

Città di origine romana, la lunga storia e il dinamismo economico hanno dotato Barcellona di un impressionante retaggio culturale, evidente nella conservazione di un ricco patrimonio storico-artisticoe nella capacità di favorire le correnti artistiche più innovative. Una vastissima agenda culturale porterà il turista a visitare musei, mostre, sculture all’aperto… e a usufruire di un nutrito programma di musica, teatro e danza.

Leggi tutto

Molto intensa è anche la cultura popolare come testimoniano le tante manifestazioni che rievocano antiche tradizioni tra cui la Festa della Mercè e quella dei quartieri Gràcia, Sants e Poblenou, occasioni irripetibili per scoprire l'atmosfera cittadina più festosa.
Ma tradizione e modernità danno anche vita a una cucina moderna e innovativa, basata sui prodotti della terra, il pesce fresco, gli insaccati e l'olio di oliva. Dolci artigianali e vini spumanti completano un primo approccio alla cultura gastronomica barcellonese.

Passeggiare per le vie di Barcellona è un'esperienza sempre sorprendente. Le vie pedonali del centro storico, le aree verdi e lo splendido lungomare dotato di installazioni moderne sono lo specchio del suo spirito d'integrazione. Barcellona ha saputo riscoprire il proprio passato, ma senza perdere di vista il futuro. La città dispone di straordinarie infrastrutture dedicate alla celebrazione di seminari, convegni ed eventi internazionali. L'eccezionale rete di trasporti, il clima mediterraneo e le numerosissime attrazioni turistiche fanno di Barcellona un'importante città per gli affari. Aree aziendali, centri espositivi e sale per convegni ospitano le iniziative più diverse.
Trovandosi in città, per lavoro o per piacere, si potrà anche scoprire il carattere mediterraneo di Barcellona, evidente lungo la Costa di Barc ellona. La città possiede anche belle spiagge cittadine, porti turistici e campi da golf in riva al mare. Gli amanti della natura non dovranno poi allontanarsi molto per raggiungere i rilievi della Cordigliera Litorale e dei Pirenei catalani.  

Chiudi




Da non perdere



Mappa/Localizzazione



Barcellona Per te

Culturale

Barcellona, un vero e proprio museo all’aperto

La varietà e la ricchezza del patrimonio storico di Barcellona offrono lo spunto per numerosi percorsi attraverso i diversi quartieri. Il visitatore potrà così conoscere i mille volti della città.

Il nucleo originario, quello racchiuso dalle mura in epoca romana, costituisce l'attuale quartiere gotico. Strette viuzze, piazze raccolte e angoli gradevoli ospitano numerose costruzioni civili e religiose in stile gotico. Intorno all’imponente Cattedrale di Barcellona sorgono palazzi medievali come la Casa dels Canonges, La Pia Almoina e la Casa d´Ardiaca. Nei pressi della Plaça del Rei si concentra un altro dedalo di meravigliosi edifici, come il Palazzo Reale Maggiore, la Cappella di Sant’Agata e il Museo di Storia della Città. Inoltre, sulla piazza di Sant Jaume si affacciano importanti sedi istituzionali, come il Palazzo della Generalitat e il Comune o Casa della Città. Da non dimenticare poi la chiesa della Mercè, patrona di Barcellona.

Leggi tutto

Accanto al quartiere gotico, e anch’esso di origine medievale, si estende il quartiere della Ribera. Originariamente vi risiedevano commercianti e gente di mare, ma col passare del tempo furono edificate anche magnifiche palazzine. Alcune di esse sono state ristrutturate per accogliere importanti musei cittadini. Il Palazzo dei marchesi di Llió (Museo Tessile e dell’Abbigliamento), Palazzo Nadal (Museo Barbier-Müller di Arte Precolombiana) e Palazzo Aguilar (Museo Picasso) ne sono un esempio. La tendenza all’integrazione caratteristica di Barcellona fa sì che in pochi metri sia possibile viaggiare nel tempo dall’epoca delle strutture gotiche della chiesa di Santa María del Mar al modernismo del Palazzo della Musica Catalana.

Alla fine del XIX secolo fu definito l’assetto urbanistico dell’Eixample, la zona centrale di Barcellona. Una vasta griglia con ampi viali e angoli smussati unì il tracciato irregolare dei quartieri antichi e i nuclei periferici con le colline limitrofe. La borghesia catalana emergente eresse qui le proprie ville e palazzine, mettendo in pratica i principi più audaci del Modernismo.

Architetti come Gaudí, Doménech i Montaner e Puig i Cadafalch si affidarono a maestri delle arti applicate per riempire di fantasia le vie di Barcellona. Il Parco Güell, il Palazzo Güell e la Casa Milà “La Pedrera” di Gaudí, e il Palazzo della Musica Catalana e l’Ospedale di Sant Pau di Doménech i Montaner sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il Tempio della Sagrada Familia, la Casa Lleó Morera, la Casa Amatller o la Casa Batlló sono solo alcuni dei numerosi gioielli modernisti che costellano la città. La Rambla, una delle arterie del centro storico che conduce al Mediterraneo, è uno dei posti migliori per iniziare a conoscere la città. Il suo percorso porta il visitatore dalla chiesa romanica di Santa Anna al mercato degli uccelli e alle bancarelle di fiori consentendo nel frattempo di ammirare ottimi esempi di architettura rinascimentale e barocca. Il Palazzo Moja, la chiesa di Betlem o l’Ospedale della Santa Creu fungeranno da guida. Altri centri della vita culturale e quotidiana di questa zona sono il Palazzo della Virreina (oggi centro esposizioni), il Mercato della Boquería e il Gran Teatro Liceu. Barcellona è una città che guarda verso il mare e la sua facciata marittima è un compendio di diversi stili artistici. Le Drassanes, gli antichi cantieri navali oggi sede del Museo Marittimo, e l’edificio della Llotja del Mar sono esempi di strutture portuali medievali. Case con portici conducono al Parco della Ciutadella, alla Villa Olímpica e al Porto Olimpico. Spiagge, moli, un’incredibile offerta di musei e per il tempo libero (L´Aquàrium, Imax 3D, il belvedere di Colón...) trasformano il porto di Barcellona in un luogo cosmopolita e pieno di vita. Alcuni di questi moderni impianti sono stati ereditati dalle Olimpiadi del 1992. Un’orma che si percepisce anche, insieme alle opere monumentali dell’Esposizione Universale del 1929, nella montagna di Montjuïc. Il Castello del Montjuïc (Museo Militare) domina questo emblematico monte, che ospita gioielli dell’architettura barcellonese. La piazza Espanya, la Fontana Magica, il Palazzo Nazionale (con lo sfondo medievale del Museo Nazionale di Arte della Catalogna-MNAC) e l’Anello Olimpico sono alcune delle opere più rilevanti. Lo Stadio Olimpico, la Torre di Calatrava, il Palazzetto dello sport Sant Jordi e il Padiglione del INEFC (Istituto Nazionale di Educazione Fisica della Catalogna) di Ricardo Bofill convivono perfettamente in stupende zone verdi. La cultura di Barcellona si riflette nei suoi edifici, nei suoi parchi e nelle sue sculture all’aria aperta, ma anche nelle innumerevoli collezioni museali. Artisti come Picasso, Miró, Tàpies o Gaudí vantano musei che accolgono le loro opere. Il Museo di Storia della Città, il Museo di Storia della Catalogna, il Museo di Arte Moderna o il Museo di Arte Contemporanea (MACBA) ospitano opere d’arte di ogni epoca. Molte altre istituzioni rendono accessibili a tutti le avanguardie artistiche attraverso mostre permanenti e temporanee. Il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona (CCCB) o il CaixaForum ne sono degli esempi, in cui il contenuto ha la stessa importanza dell’edificio che lo contiene. I musei barcellonesi offrono al visitatore molte altre aree di interesse: archeologia, zoologia, scienza, etnologia, arte precolombiana... Molte sale per esposizioni completano questa ricca e varia offerta culturale. Il Municipio di Barcellona mette a disposizione del visitatore la Barcelona Card (per 1, 2, 3, 4 o 5 giorni). Mezzi di trasporto gratuiti, importanti sconti in musei, spettacoli e anche ristoranti sono i punti di forza di questa iniziativa. È anche possibile acquistare l’Articket, una tessera multi-ingresso che consente di visitare il MNAC, il MACBA dell’architetto Richard Meier, la Fondazione Joan Miró, la Fondazione Antoni Tàpies, il CCCB e il Centro Culturale Caixa de Catalunya presso “La Pedrera”, a un prezzo ridotto.  

Chiudi


Attiva

Sport per tutti i gusti

I Giochi Olimpici celebrati a Barcellona nel 1992 l’hanno dotata di ampie infrastrutture sportive. Questi impianti sono utilizzati sia per grandi spettacoli che per l’allenamento di atleti professionisti e la pratica sportiva del pubblico in generale.

Per la sua felice posizione geografica, in riva al mare ma circondata da montagne, Barcellona offre un’incredibile varietà di proposte. Presso i porti turistici si organizzano corsi e attività dedicati a sport nautici di ogni tipo. Vela, windsurf, immersioni e snorkeling ne sono un esempio. E ancora, senza lasciare la città, campi di calcio, piste di atletica, piscine, piste di pattinaggio su ghiaccio, circuiti ippici, campi da tiro...integrano la ricca offerta sportiva di Barcellona. Tutti questi spazi sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici, così come i campi da golf, che si trovano nelle località vicine. Si tratta di bei tracciati in riva al Mediterraneo, dove i giocatori di golf possono divertirsi giocando e ammirare al contempo belle vedute panoramiche. Anche l’ambiente naturale che circonda Barcellona invita alla pratica di numerosi sport di avventura e a contatto con la natura: deltaplano, parapendio, quad, trekking, cicloturismo…

Leggi tutto

La ricchezza paesaggistica della Catalogna dà testimonianza di sé in luoghi vicini al capoluogo come la stessa Costa di Barcellona, la Cordigliera Costiera e i Pirenei catalani. Un esteso litorale con ampi arenili, scogliere che si affacciano sul mare e pinete che giungono fino alla riva conformano la diversità ecologica del suo profilo marittimo. Inoltre, gli amanti della montagna potranno godere dei rilievi pre-pirenaici e dei Pirenei Orientali nelle province di Lleida e Girona.
Meritano una visita anche gli spazi protetti di Barcellona, tra i quali figurano i parchi naturali di Montseny, San Llorenç de Munt i Serra d'Obac e la Montagna di Montserrat. I querceti, i sughereti, le pinete e i faggeti del Montseny sono stati dichiarati Riserva della Biosfera dall'UNESCO. In questi luoghi, i centri di interpretazione e le aziende di soggiorno e turismo forniranno al viaggiatore informazioni sui percorsi e sulle attività più allettanti per conoscere e godersi l'ambiente.

Chiudi


Gastronomica

Sapori del Mediterraneo

Cosmopolita, con essenze mediterranee, la gastronomia barcellonese è la vetrina delle grandi ricette catalane.

Da segnalare tra i piatti tipici la butifarra amb mongetes (salsiccia con fagioli bianchi), la escudella i carn d’olla (lesso catalano) e il caratteristico pa amb tomàquet (pane e pomodoro). Naturalmente non va dimenticata la crema catalana, né gli eccellenti vini di Alella, Pla de Bages e Penedès.


Per i giovani

Le ultime tendenze artistiche e musicali

Barcellona è una città proiettata verso il futuro, attenta ai gusti e agli interessi dei più giovani.

La vasta programmazione di cinema, teatro, musica e arte si arricchisce in occasione dei numerosi festival che la città accoglie. Il BAM (Barcellona Azione Musicale) e il Sonar (Festival Internazionale di Musica Avanzata e Arte Multimediale) testimoniano il grande interesse nei confronti delle ultime tendenze artistiche e musicali. È possibile assistere a un festival di musica, di cinema o di teatro quasi in qualsiasi periodo dell’anno.

Le feste tradizionali catalane, come ad esempio la festa della Mercé (dichiarata di Interesse Turistico Nazionale), richiamano centinaia di fan dei gruppi più prestigiosi del panorama internazionale, grazie a un programma di spettacoli molto selezionato.

E dal momento che la cultura non è incompatibile con il divertimento notturno, accanto a importanti musei, parchi, giardini storici e centri commerciali, sono stati aperti alcuni dei locali più innovativi. Le discoteche, le sale di musica dal vivo, i locali notturni e i ristoranti si concentrano nelle zone più emblematiche della città. L’ambiente raffinato di via Diagonal, i locali pittoreschi del quartiere di Gràcia e i bar all’aperto del Porto Vecchio, del Porto Olimpico o di qualsiasi piazza della città, sono solo alcune delle attrattive della notte barcellonese.

Inoltre, gli eccellenti impianti sportivi di Barcellona sono a disposizione di qualsiasi turista che desideri praticare sport. I porti turistici e le infrastrutture create in occasione dei Giochi Olimpici del 1992 meritano una visita, per la qualità architettonica e per le attività che accolgono. Vi si tengono anche grandi concerti e gare importanti. I tifosi di calcio poi avranno l’opportunità di assistere a partite indimenticabili nello stadio del Barça e in quello dell’Espanyol.

Leggi tutto

Situata in riva al Mar Mediterraneo, Barcellona vanta una miriade di spiagge cittadine dove è possibile godersi l’ottimo clima della costa. Il windsurf, la vela, le immersioni e il canottaggio entusiasmeranno sia i principianti sia i veterani di queste discipline. E se desiderate praticare sport a contatto con la natura, non bisogna dimenticare che Barcellona si trova a un passo dalle vette dei Pirenei e dalle montagne che compongono la Cordigliera Litorale. Il sentierismo, il cicloturismo, il parapendio e il deltaplano aiuteranno il turista a scoprire l’ambiente naturale che circonda il capoluogo catalano. I giovani che viaggiano con la carta internazionale dello studente ISIC e con la tessera studente possono usufruire di sconti presso numerosi musei e mostre. Potranno altresì accedere a una riduzione dei prezzi dei biglietti dei mezzi di trasporto pubblici. Una scelta ottimale è l’acquisto della Barcelona Card. Questa tessera per soggiorni da uno a cinque giorni comprende il trasporto pubblico urbano e importanti sconti presso musei, spettacoli, strutture per il tempo libero, locali notturni, negozi e ristoranti. Chi desidera visitare i musei d’arte più importanti della città può acquistare l'Articket, che comporta un sostanziale risparmio sui biglietti.

Chiudi


Con bambini

Attività in famiglia

Un grande capoluogo come Barcellona offre una quantità e una varietà sorprendente di spiagge non solo nei dintorni, ma anche in città, come i lidi di Barceloneta, Marbella, Nova Marbella, Nova Icaria e Bogatell.

Gli impianti nautici del suo porto consentono poi di praticare numerosi sport acquatici in cui si possono cimentare anche i più piccoli. Una gita in barca per il porto sulle popolari golondrinas (imbarcazioni turistiche), metterà d’accordo grandi e piccini e mostrerà al turista l’aspetto più moderno del litorale.

Per conoscere la vita di numerose specie animali, Barcellona offre il suo Aquarium e lo Zoo. L’osservazione diretta, i filmati d’animazione, i laboratori, i racconti e gli spazi interattivi da esplorare sono solo alcune delle proposte che consentiranno ai più piccoli di imparare divertendosi.

Un altro luogo di interesse legato al mare è il Museo Marittimo di Barcellona (MMB). Allestito all’interno dello storico edificio dei cantieri navali (Drassanes Reials), offre un importante programma pedagogico. Le attività nel museo e sulla barca ormeggiata nel porto, e la Spharea (un planetario gonfiabile e portatile) sono integrate dalle scatole di materiale didattico offerte dal Centro di Risorse Educative del Mare.

Anche i musei delle Scienze, Tessile e dell’Abbigliamento, delle Arti Decorative e della Ceramica prevedono laboratori e programmi educativi per bambini di età diverse. Ma le attività infantili continuano anche nelle sale della Fondazione Joan Miró, del Museo Nazionale di Arte della Catalogna (MNAC), del Museo di Arte Contemporanea di Barcellona ( MACBA) e in molti altri luoghi. Differenti attività e visite guidate specialmente adattate a un pubblico infantile e giovanile, rendono divertente e assimilabile il percorso alla scoperta di queste collezioni d’arte.

Leggi tutto

A Barcellona con i bambini

Anche per quanto riguarda gli spettacoli, la programmazione barcellonese non dimentica il pubblico dei più giovani. Il Gran Teatro del Liceu e il Centro Culturale Fondazione La Caixa propongono concerti per famiglie, mentre la Filmoteca della Generalitat della Catalogna, nelle sessioni per famiglie, proietta film adatti ad ogni tipo di pubblico. Una delle sale di proiezione più stupefacenti di Barcellona è l’IMAX 3D di Port Vell.

Il teatro Jove Teatre Regina invece si è specializzato nella rappresentazione di spettacoli dedicati a giovani appassionati. Anche la vasta rete di centri culturali e di biblioteche comunali di Barcellona organizza laboratori di cantastorie e rappresentazioni sceniche.

A tutte queste possibilità si aggiunge anche la visita al Museo del Futbol Club Barcelona, al Camp Nou (lo stadio ufficiale del F.C.B.) e all’Estadi Olímpic, lo stadio olimpico dove gioca l’altra squadra di Barcellona, l’Espanyol. Espanyol di Barcelona. Sul monte Tibidabo si trovano il Parco di divertimenti e il Museo degli Automi. Le famiglie possono anche fare una pausa rilassante nelle meravigliose aree verdi dei numerosi parchi e giardini distribuiti in tutta la città. Il Parco Güell (Patrimonio dell’Umanità), il Parco del Migdia (sul Montjuïc), il Parco della Cittadella e il Lungomare sono solo alcuni dei luoghi più adatti per fare una passeggiata e divertirsi con i giochi per bambini.

Chiudi


Shopping

A Barcellona è possibile visitare mercatini comunali, gallerie d’arte e negozi di antiquariato, ma anche laboratori di artigianato, boutique di moda e mercatini all'aperto. Percorrere le vie della città per andare da un negozio all’altro equivale a scoprire un mondo ricco di possibilità, in grado di soddisfare tutti i gusti e adatto a tutte le tasche.

Barcellona è di per sé una grande area commerciale molto attraente, il cui asse principale, conosciuto come "Shopping Line", è formato da cinque chilometri di strade pedonali e ampi marciapiedi, con negozi capaci di soddisfare le richieste più esigenti. Nel capoluogo catalano è possibile trovare laboratori artigianali, negozi esclusivi, franchising, centri commerciali e mercatini. Da segnalare in particolare tre aree di shopping: il centro, l’Eixample e via Diagonal.

Altri dati utili Orari: la maggior parte dei negozi e centri commerciali fa orario continuato dalle 10.00 alle 20.30 o 21.30. I negozi tradizionali aprono dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.30 alle 20.30.

Saldi: in genere iniziano la seconda settimana di gennaio e durano fino alla fine di febbraio per la stagione invernale, e dal 1 luglio fino alla fine di agosto per la stagione estiva.

Modalità di pagamento: il metodo più diffuso è in contanti o con carta di credito, sempre mostrando il passaporto o un documento d’identità.

Tax Free: i cittadini di stati non membri dell’Unione Europea hanno diritto al rimborso dell’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) per acquisti con importo superiore a 90,15 €.

Il Roca Village Shopping Tour: escursione a soli 45 minuti dal centro di Barcellona, offre una passeggiata nel mondo della moda attraverso più di 100 negozi outlet di firme internazionali e nazionali a prezzi ridotti, con vantaggi esclusivi. Per ulteriori informazioni chiamare il numero: +34 938 423900.


Per gli affari

Moderne infrastrutture al servizio del visitatore

Barcellona è una città moderna e dinamica che guarda al futuro. Affermatasi come importante centro economico e d’affari, mette a disposizione del visitatore infrastrutture di prim’ordine.

Grazie alla sua eccezionale rete di trasporti, all’offerta culturale e per il tempo libero e al suo clima invidiabile, Barcellona viene scelta ogni anno per l’organizzazione di numerosissime fiere, convegni e congressi internazionali.

La Fira de Barcelona, la più grande area fieristica della città, si trova presso il monte del Montjuïc. Opere monumentali, retaggio dell’Esposizione Universale del 1929 e delle Olimpiadi del 1992, musei e aree verdi circondano i suoi 250.000 metri quadrati di esposizione. Palazzi e padiglioni di diversa capienza accolgono gli eventi più disparati. All’interno della Fira, il Palazzo dei Congressi di Barcellona è lo spazio più adatto per conferenze e congressi. Inoltre, la vicina area fieristica della Gran Vía (la M2 a 3 km dal Montjuïc) possiede un altro Centro Congressi dotato dei servizi più innovativi. Taxi, autobus, metropolitana, ferrovia regionale e funicolare raggiungono la Fira, che si trova a poca distanza dall’aeroporto del Prat, dal porto di Barcellona e dalla Stazione di Francia.

 Numerosi edifici rappresentativi della città dispongono di auditorium e sale per ospitare riunioni di lavoro e qualsiasi tipo di mostra. Il Palazzo Sant Jordi, costruito sul Montjuïc dall’architetto giapponese Arata Isokazi, è uno dei più sorprendenti. Il Palazzo dei Congressi della Catalogna è un altro importante centro riunioni.

Molte altre istituzioni mettono a disposizione le proprie infrastrutture e servizi per l’organizzazione di mostre, ricevimenti e riunioni ad alto livello. La Stazione di Francia, gli edifici storici, come il Palazzo della Virreina o il Palazzo Nazionale di Montjuïc, i musei, come quello di Picasso o la Fondazione Joan Miró, e i centri culturali, come il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona, sono dotati di straordinarie strutture che ospitano una grande varietà di mostre ed eventi.

Leggi tutto

Anche gioielli dell’architettura moderna come l’Auditorium e il Teatro Nazionale di Catalogna, opere rispettivamente degli architetti spagnoli Ricardo Bofill e Rafael Moneo, sono grandi spazi polivalenti. Il World Trade Center, in riva al Mar Mediterraneo, costituisce anch’esso un importante centro imprenditoriale. Moltissime aziende organizzano le loro riunioni presso queste strutture. 

Inoltre il parco alberghiero di Barcellona è costituito da oltre 200 hotel e 34.000 posti letto distribuiti su tutto il territorio cittadino. Gli edifici storici dalle linee classiche, i monumenti modernisti assolutamente da non perdere e le costruzioni progettate da rinomati architetti danno vita a questa vasta offerta di alloggi. Negli hotel, concepiti ad hoc per i manager più esigenti, è stata anche allestita una moderna infrastruttura informatica e telematica.

Chiudi


Di notte

Le discoteche, le sale di musica dal vivo, i locali notturni e i ristoranti si concentrano nelle zone più emblematiche della città. L’ambiente raffinato di via Diagonal, i locali pittoreschi nel quartiere Gràcia e i bar all’aperto nel Porto Vecchio, nel Porto Olimpico o in qualsiasi piazza della città, sono solo alcune delle attrattive della notte barcellonese. Ecco alcuni suggerimenti per vivere la notte di questa città, dalla prima serata all’alba.

Prima serata
(dalle 20.00 alle
23.00 circa) A cena: a Barcellona troverete una cucina moderna, mediterranea, elegantemente presentata e nella quale risaltano i nomi di alcuni dei grandi cuochi di Spagna, come Martín Berasategui. E potrete assaporarla nei loro ristoranti, luoghi unici e ricchi di fascino, con un’enorme cupola di vetro con vista sulla città o una grande torre sul mare nel porto. O ancora in uno dei ristoranti frequentati da Dalí o in un edificio disegnato da Gaudí.

Più di venti esclusivi ristoranti per verificare di persona le ragioni per cui i critici del settore hanno concesso a Barcellona tanti riconoscimenti. Provate nei quartieri dell’Exaimple, Gràcia, Saint Gervasi e Ciutat Vella. Non sbaglierete.

Tra le tante proposte della città ci sono anche ristoranti dove potrete sorprendere il palato con sapori diversi o importati da altri continenti. Cucina orientale, araba, indiana, vegetariana, creativa, fusion… per provare ogni giorno un menu nuovo ed esotico. E poi troverete locali di fascino, decorati con arredamenti speciali, per gustare gradevolmente il pranzo o la cena. Molti di questi ristoranti li vedrete passeggiando nel quartiere Gotico o per El Born, o ancora nelle zone di El Raval o l’Eixample sinistro.

Leggi tutto


Il primo cocktail: la città di Barcellona è perfetta per bere qualcosa guardando il Mediterraneo, per passeggiare lungo le sue strade o cenare in uno dei suoi ristoranti. Una buona scelta è la zona del Port Vell, con locali che si affacciano sul mare e, soprattutto in estate, bar all’aperto. Il quartiere Gotico invece offre ristoranti di tendenza, sale da tè e birrerie tradizionali ideali per trascorrere dei momenti gradevoli. Inoltre qui si trovano alcuni dei locali di musica jazz dal vivo più rinomati della città e classici della musica indie. Un’altra proposta è il quartiere di Gràcia, ricco di locali intimi dallo spirito bohemien e con una gastronomia molto varia. È di riferimento anche il quartiere del Raval, dove abbondano i locali multiculturali e le strade fervono di attività.

E infine è possibile scegliere il tour in autobus con cena e spettacolo di flamenco compresi.

La “movida” spagnola, una notte senza fine
Fare le ore piccole ballando e ascoltando la musica techno e più attuale, è un buon programma per vivere la Barcellona notturna. Nei suoi locali spicca soprattutto la musica elettronica, che ne fa una città di riferimento mondiale. Le discoteche offrono le proposte musicali di molti dei migliori DJ. In zone come l’Eixample e Sant Gervasi – Santaló sono molte le sale in cui il sound techno anima la notte. Sono particolarmente divertenti i locali del famoso Gaixample, caratterizzato dalla presenza del collettivo GLBT e da un ambiente liberale e tollerante.

Nella zona del Poble Nou abbondano le grandi discoteche e i pub spaziosi che offrono rock alternativo, indie e il pop più attuale. D’altra parte, nel Port Olimpic, una delle zone più frequentate, la notte si vive intensamente e in modo raffinato. Per chi ama il design, le nuove tendenze e i buoni cocktail la musica di El Born raduna personaggi di ogni tipo della notte barcellonese.

Chiudi